Norcia,il campanile fermo all’orario del sisma

1926882_tm1

Norcia,gente in strada. Interrotta la Tre Valli

download (1)

Il sisma colpisce anche l’Umbra.Norcia centro più colpito: macerie a Castelluccio e San Pellegrino. Danni a Cascia, Preci e Scheggino. Chiusa Basilica di San Benedetto e altre chiese. Allestiti campi e cucine per gli sfollati

download

A causa del sisma si rischia l’esaurimento delle già limitate scorte di sangue L’APPELLO DI CENTRO SANGUE E AVIS UMBRIA: C’È BISOGNO DI DONAZIONI

 

download“Le donazioni di sangue in Umbria nel periodo gennaio-luglio 2016 hanno subito un calo di circa il 4 per cento, la raccolta di agosto registra un ulteriore calo e l’intero sistema immunotrasfusionale regionale manifesta una notevole riduzione delle scorte”. È quanto fanno sapere il Centro sangue e l’Avis regionale dell’Umbria. “L’evento sismico odierno – proseguono il Centro sangue e Avis Umbria – potrebbe richiedere che le strutture trasfusionali della regione debbano concorrere a soddisfare le esigenze degli ospedali interessati esaurendo così le già ridotte disponibilità. Rivolgiamo, quindi, un appello alla popolazione perché chi fosse nelle condizioni di salute idonee effettui una donazione di sangue nelle strutture trasfusionali di Perugia, Terni, Città di Castello e Foligno-Spoleto oltre che nei punti di raccolta fissi presenti sul territorio umbro. Rivolgiamo un particolare invito ai giovani perché diventino donatori periodici ricordando loro che le necessità sono quotidiane e non solo nelle ‘emergenze’. Un ulteriore appello anche ai già donatori periodici e associati perché incrementino le donazioni effettuandone in misura tale da garantire un afflusso costante nell’intero anno”.

Chi è stato in vacanza o ha soggiornato per almeno una notte in una delle province indicate di seguito deve far passare 28 giorni (causa potenziale contrazione di virus ormai endemici in quelle zone) prima di poter fare la donazione di sangue: Bologna, Cagliari, Carbonia-Iglesias, Cremona, Ferrara, Forlì-Cesena, Lodi, Mantova, Modena, Ogliastra, Padova, Parma, Pavia, Piacenza, Ravenna, Reggio-Emila, Roma, Rovigo, Verona.

Per ogni informazione ci si può rivolgere alle sedi dei servizi nelle Aziende ospedaliere o sanitarie locali o dell’Avis presenti in Umbria e rilevabili dai siti internet www.avisumbria.it,www.ospedale.perugia.it/strutture/servizio-immunotrasfusionale, www.uslumbria1.gov.it/servizi/medicina-trasfusionale-aziendale, www.uslumbria2.it/servizi/immunoematologia-trasfusionale-foligno-spoleto,www.aospterni.it/struttura_aosp.asp?id=86&cod=185.

“Confidiamo – concludono dal Centro sangue e dall’associazione di volontari – nella sensibilità, nel senso civico e di solidarietà perché le strutture sanitarie ospedaliere abbiano costanti e sufficienti disponibilità di sangue e dei suoi componenti e derivati”.

L’inedito “Il Legame” per lo spettacolo inaugurale della XXX Edizione del Todi Festival

 

bisUn testo ancora inedito in italiano, un’anteprima nazionale. È la scelta fatta per lo spettacolo inaugurale del Todi Festival, quest’anno alla trentesima edizione, che si svolgerà a Todi dal 27 agosto al 4 settembre.

La regista Gisella Gobbi guida gli attori Lucia Bendia e Francesco Bonomo che vestiranno i panni di Marie e Paul, i protagonisti de Le Lien-Il Legame, firmato dalla scrittrice parigina Amanda Sthers, giovane autrice già consacrata in Francia, mai tradotta né rappresentata in Italia.

I due protagonisti, insieme al direttore artistico del Festival, Eugenio Guarducci, che ha portato anche i saluti del sindaco di Todi, Carlo Rossini, hanno illustrato la rappresentazione nel corso di un incontro nel noto locale del centro storico di Perugia, Mercato Vianova.

 Le Lien è una produzione Teatro Valmisa e Todi Festival 2016, in collaborazione con il Teatro Stabile d’Abruzzo e Produzione fattore k. Scene e costumi sono diCarolina Ferrara e Luca Gobbi, Pietro Sperduti è il light designer.

Il sipario del Teatro Comunale di Todi si alzerà sabato 27 agosto alle 21.

Il legame racconta la storia di due fratelli che s’incontrano per la prima volta in età adulta, a due giorni dalla morte del padre. Figli di due famiglie diverse, lei quella ufficiale, lui quella clandestina. Figli di un padre che, per leggerezza ed egoismo, li ha lasciati crescere nella menzogna e nella mancanza d’amore. Entrambi sono stati feriti profondamente, entrambi devono fare i conti con un vuoto affettivo che devono e vogliono riempire.

Questo ha segnato le loro vite obbligandoli a sopravvivere con gli strumenti di cui sono capaci. Marie, proteggendosi dietro un atteggiamento borghese, ereditato dalla famiglia. Paul facendo della sua capacità seduttiva e predatoria, ammantata di cinismo, la sua corazza. Con la morte del padre saltano le regole, si svelano le bugie, cadono le difese. Il loro è un incontro scontro, fatto di attrazione e lotta, di crudeltà e ricerca d’amore.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare la bottiglia ufficiale di Todi Festival 2016, Grechetto di Todi Roccafiore Limited Edition, con etichetta personalizzata con il manifesto del Festival realizzato da Piero Pizzi Cannella.

 

Biografie

Gisella Gobbi
Regista teatrale, cinematografica e televisiva, ha firmato numerose produzioni: Braccialetti Rossi, L’isola e,come aiuto regista, Dobbiamo parlare,  L’ultimo papa re, Angeli, Amiche mie, Gente di mare, Mafalda di Savoia,  Guido che sfidò le Brigate Rosse, 48 Ore, Amanti e segreti 2, Sospetti tre, Per giusto omicidio. E ancora Rivoglio i miei figli, Fratelli di Sangue, Camici Bianchi, Tequila e Bonetti. Per il teatro, tra i tanti,  Enrichetta Pisacane, Scene da un matrimonio,  Camille,  Provando….Dobbiamo parlare.

Lucia Bendia
Diplomata alla Scuola Nazionale di Cinema (ex Centro Sperimentale di Cinematografia) (1999-2002). Esperienze lavorative con: Citto Maselli, Franco Giraldi, Cristina Comencini, Alessandro D’Alatri, Giovanni Lombardo Radice. Per il cinema ha recitato in Last minute to MaroccoLe grandi dame d’EsteRiconciliati. In televisione ha preso parte, tra gli altri, a Non dirlo al mio capoSistema, Il Restauratore, L’isolaPreferisco il paradiso, Ho sposato uno sbirroDistretto di Polizia e Don Matteo. A teatro, tra gli altri, Inventare le vite degli altriLettera di una sconosciutaLe notti BiancheOliver Twist.

Francesco Bonomo

Si  laurea al Dams di Roma Tre con una tesi sul circo contemporaneo. Studia teatro anche a Parigi e tra gli altri si forma con l’Odin Teatret, con F. Della Monica, Margotta, ha studiato il metodo Decroux, le arti circensi e il teatro Kathakali. Come attore lavora tra gli atri per Lavia, Arcuri, Verdastro, Cigliano, Rossi, Maccarinelli, Brockhaus. Ha firmato alcune regie tra le quali Volkslieder sulle favole dei Girmm; Lo spettacolo di circo contemporaneo Tramudas, andato in scena come unico spettacolo italiano al festival Internazionale di Venaria Reale(To); Esopus Circus dalle favole di Esopo. Da anni collabora con il Festival teatrale di Montevecchio come regista/attore/docente. In televisione partecipa come protagonista di puntata a serie televisive: I Medico in Famiglia, R.I.S, La Donna Detective. Nel 2007 vince il premio E.T.I. Gli Olimpici del teatro come miglior attore emergente.

Nella foto in allegato: 1-Bonomo e Bendia durante le prove al Comunale di Todi,

Todi Festival, l’inedito Il Legame per lo spettacolo inaugurale Sabato 27 il primo atto del trentennale. La kermesse brinda con Grechetto Roccafiore Limited Edition

confstampa_todifest_vianova-3256

Territorio, umanesimo, diete, erbe, relax e ruralità’ domenica 28 agosto a Pesciano TODI FESTIVAL, AL MEROLLO C’È ‘TUDER’, INIZIATIVA PER VALORIZZARE IL TERRITORIO

pescianoUn’iniziativa che vuole promuovere e valorizzare le risorse del territorio tuderte attraverso un sapiente abbinamento fra natura, cultura, enogastronomia e arte. Si tratta di ‘Tuder, territorio, umanesimo, diete, erbe, relax e ruralità’ in programma domenica 28 agosto alle 17, all’agriturismo ‘Il Merollo’ a Pesciano di Todi, nell’ambito della 30esima edizione del Todi festival.

Nell’evento sono previsti diversi momenti, a cominciare dal seminario sulle erbe spontanee e il loro utilizzo nella ristorazione di qualità, con la partecipazione e il supporto di docenti universitari, nutrizionisti ed esperti del settore, proseguendo con la passeggiata ecologica per la ricerca di erbe spontanee lungo i sentieri limitrofi al Merollo, ricchi di storia e reperti archeologici, passando per la cena conviviale e le degustazioni fino allo spettacolo teatrale del maestro Ferruccio Grillo, basato sulle poesie dialettali tuderti di Romelio Moracci e Nello Gentili ‘Ligentino’. Nel corso del seminario, inoltre, verrà presentato il progetto ‘Tuder green lab’, laboratorio di idee per lo sviluppo sostenibile del territorio.

La camminata ecologica è prevista alle 18.30 mentre la cena alle 20.30 con degustazione di prodotti tipici e pietanze a base di erbe spontanee. Chiuderà la serata, alle 21.30, lo spettacolo teatrale accompagnato dalla degustazione di dolcetti e liquori artigianali. Per partecipare all’iniziativa il costo è di 25 euro. Per informazioni e prenotazioni www.ilmerollo.it, 075.8947079 e 334.5023378.

Todi: successo di pubblico per la mostra sull’iperrealismo di Roberto Bernardi e Raphaella Spence

Iperrealismo_Todi_Opera_3

Todi Festival, l’edizione del trentennale è alle porte

 

manifestotodiTutto pronto per la trentesima attesa edizione di Todi Festival, kermesse di teatro, danza, musica, arti visive e letteratura, ideata e fondata nel 1987 da Silvano Spada e affermatasi nel tempo come uno dei più importanti appuntamenti culturali italiani.

La direzione artistica del trentennale, in programma dal 27 agosto al 4 settembre 2016, è affidata al creativo Eugenio Guarducci, indicato proprio da Silvano Spada come suo ideale successore. Il tutto sotto l’attenta organizzazione e gestione dell’Agenzia Sedicieventi e la direzione generale di Diana Del Vecchio.

L’evento ha il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali, il patrocinio e il contributo di Regione Umbria, Comune di Todi, Camera di Commercio di Perugia ed ETAB – Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza.

Le locationLe due principali location della kermesse saranno lo splendido Teatro Comunale e il rinnovato Teatro Nido dell’Aquila che aprirà le porte proprio in occasione del Festival, dopo un recente restauro, insieme al chiostro del Liceo Jacopone da Todi, la sala del Consiglio, la sala affrescata di via del Monte, l’Istituto Agrario Ciuffelli, l’Arena Francisci, il Duomo di Todi e Piazza del Popolo.

A completare la valorizzazione dei suggestivi luoghi di cui è ricco il territorio, quest’anno Todi Festival abbraccia anche le frazioni, unendo il fascino di location meno note con la magia del teatro e del cinema: il castello di Petroro, la piazza di Izzalini e l’ex Granaio di Montenero. Il cartellone del trentennale è stato pensato anche per questi spazi, in cui prenderanno vita testi classici, testi moderni, appositamente realizzati per il Festival, e prime rappresentazioni assolute di grandi autori italiani e internazionali.

Poiché non esiste contaminazione senza condivisione, Todi Festival 2016 si prospetta una kermesse particolarmente sharing. Originale novità di questa edizione, sarà infatti l’arrivo in città di TeatroXCasa: il curioso format grazie al quale salotti privati, e non solo, si trasformano in originali palcoscenici per eventi. Quattro le rappresentazioni in programma, in altrettante abitazioni private. Due i titoli in programma: Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne di e con Carla Carucci, e Primi passi sulla luna di e con Andrea Cosentino (info e prenotazioni su www.teatroxcasa.org).

E in occasione dei suoi trent’anni, Todi Festival è pronto a festeggiare insieme a chi spegne altrettante candeline nel corso della manifestazione. Basta recarsi all’info point e il festeggiato riceverà in omaggio una torta di compleanno.

Tutti gli appuntamenti di Todi Festival 2016:

Teatro Comunale

Si inizia sabato 27 agosto, alle ore 21.00 al Teatro Comunale, con il debutto nazionale del testo Le Lien di Amanda Sthers: giovane autrice parigina già consacrata in Francia e mai rappresentata né tradotta in Italia. La regia dello spettacolo inaugurale è di Gisella Gobbi. Una storia di danno e d’amore, interpretata da Lucia Bendia e Francesco Bonomo, che vede protagonisti Marie e Paul che si scoprono fratelli alla morte del loro padre. Una produzione Teatro Malvisa-Todi Festival in collaborazione con Teatro Stabile d’Abruzzo.

Domenica 28 agosto, sempre alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale, Come Erika e Omar. È tutto uno show. Rivisitazione in esclusiva per Todi Festival del“diversamente musical”, prodotto e diretto da Enzo Iacchetti protagonista, per l’occasione, di un reading alternato da alcune scene del provocatorio spettacolo musicale, con la partecipazione di dodici giovani performer. Una satira amara ed esilarante sulla spettacolarizzazione della cronaca nera ai giorni nostri.

Sul palco del Teatro Comunale, lunedì 29 agosto alle ore 21.00, si girerà Intorno a Peggy Guggenheim, per la regia di Giles Stjohn Devere Smith e l’interpretazione diCaterina Casini. Un atteso debutto dedicato alla donna simbolo dell’arte del dopoguerra. Lo spettacolo, articolato in un accattivante mix di prosa e proiezioni, parte dal testo americano del drammaturgo Lanie Robertson, Woman before a glass,  per condividere l’intelligente, irriverente e coraggioso cammino di Peggy Guggenheim.

Martedì 30 agosto, alle ore 21.00, il Teatro Comunale accoglierà l’intrigante Verdi’s Mood e le Donne. Ancora una prima nazionale al Todi Festival, questa volta all’insegna di un’originale fusion tra prosa e jazz. Una rilettura inedita di Giuseppe Verdi, nata dal progetto musicale della cantante Cinzia Tedesco, con la regia di Juan Diego Puerta Lopez. Il testo interpretato da Maddalena Crippa è liberamente ispirato al rapporto tra Verdi e le donne della sua vita.

Mercoledì 31 agosto, sempre alle ore 21.00, si incontrano Tra Amici a Todi, con un coinvolgente Gabriele Mirabassi che invita Erri De Luca e Roberto Taufic. Una produzione ad hoc per il Festival, tra parole e note, condotta dall’eclettico poeta Erri De Luca che si racconta al pubblico del Teatro Comunale attraverso un’intima conversazione musicale.

Ancora musica, venerdì 2 settembre sul palco del Teatro Comunale, a partire dalle ore 21.00, con Sergio Cammariere in concerto. L’eclettico artista, che ha saputo rendere la musica compagna ideale di testi romantici, torna così in Umbria dopo oltre dieci anni. Parole d’amore e atmosfere jazz porteranno a Todi tutta l’essenza della sua ispirazione. Insieme allo storico quartetto, Cammariere sarà in compagnia di un’altra stella internazionale: lo special guest Fabrizio Bosso. Evento realizzato grazie aMeta Energia.

Il secondo intenso weekend prevede una prima serata all’insegna del travolgente ritmo firmato Cambuyón, per la prima volta in Italia in occasione di Todi Festival. Imperdibili, sabato 3 settembre, alle ore 21.00, al Teatro Comunale. Per oltre cento anni i porti delle Canarie hanno accolto mercantili da tutto il mondo e l’invito che i marinai lanciavano per incitare i passanti a salire a bordo e comprar merce era: Come buy on! Ed è appunto su una nave che tutto succede, diventando musica e ritmo grazie alla performance di dodici artisti di tap dance, body percussion, hip hop, percussioni e canto provenienti da Tenerife, Barcellona e Atene. Evento realizzato grazie aSpazzoni Giuseppe Spa.

A concludere il cartellone del Teatro Comunale domenica 4 settembre, alle ore 20.00, sarà Swan Lake – reload. Debutto 2016 di Oplas – Centro Regionale della Danza Umbria all’opera con un riadattamento contemporaneo del gran classico Il Lago dei Cigni. Una magia di danza contemporanea che rivive in un’edizione completamente nuova dopo ben vent’anni dal primo riadattamento della compagnia stessa. Compagnia sostenuta da MiBACT e Regione Umbria.

 

Teatro Nido dell’Aquila

Ricco e variegato anche il palinsesto degli eventi in programma da domenica 28 agosto a domenica 4 settembre, alle ore 19.00, presso il rinnovato Teatro Nido dell’Aquila. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito,  con ticket prenotazione da ritirare all’infopoint/biglietteria del festival.

Si inizia domenica 28 agosto in compagnia di Elio Pandolfi e Marco Scolastra pronti a sorprendere il pubblico con una gustosa Poesia al Piatto. Una prima esecuzione assoluta di parole e musica che vede il Maestro Scolastra al pianoforte, insieme alla celebre voce di Elio Pandolci, per una narrazione gastronomica che va da Les petits poisdi Rossini alla cucina futuristica di Marinetti, dalla frittata di D’Annunzio all’Ode al pomodoro di Neruda. A seguire una degustazione di vini a cura di Roccafiore.

Lunedì 29 agosto andrà in scena Calaveras Kabarett, tratto dal testo Crìmenes Ejemplares di Max Aub, il meno conosciuto in Italia tra gli affermati scrittori spagnoli contemporanei. Lo spettacolo, con la regia di Danilo Nigrelli e le musiche del gruppo Decostruttori Postmodernisti, vede protagonista la giovane compagnia umbraMalabranca, impegnata nel portare ironicamente alla luce le antipatie, le insofferenze e gli insopportabili incontri della vita quotidiana trasformati in delitti senza castigo.

Per la regia di Federica Tatulli, martedi 30 agosto sarà la volta di Hilda di Marie Ndiaje, una nuova produzione firmata Accademia Nazionale delle Arti in collaborazione con Eutheca – European Union Academy of Theatre and Cinema e attesa prima nazionale dell’ormai celebre testo teatrale della scrittrice franco-senegalese. L’opera, che vede al centro della storia la cameriera Hilda, affronta uno dei temi più popolari della letteratura: il difficile e perverso rapporto tra padrone e servo.

Sempre al Teatro Nido dell’Aquila, mercoledì 31 agosto alle ore 19.00, il pubblico è invitato a un incontro ravvicinato e curioso con uno dei più grandi compositori italiani.Rossini allo specchio è il titolo del nuovo spettacolo che racconta la vita di Rossini, attraverso la sua musica, l’esilarante successo con le donne, con i potenti, con il popolo, la sua passione per la cucina e poi gli anni di una spaventosa depressione che lo portò a voltar pagina. A tenere le fila e il ritmo del racconto, la biografia curata da Gaia Servadio, voce narrante, e le musiche eseguite dal maestro Stefano Giardino.

Giovedì 1 settembre, alle ore 19.00, alla terrazza del Teatro, Sottocosmo, in linea con l’idea intrinseca di promuovere un approccio non convenzionale alla musica, in occasione della 30esima edizione del Todi Festival, ha invitato Dj Ralf ad un’intervista che si preannuncia davvero speciale. Dalle parole si passerà ai fatti con il set diHealing Force Project e la musica dei Mystic Jungle Tribe. In apertura di serata, il live di musica elettronica firmato da Stefano Light.

Si prosegue, venerdì 2 settembre, con Il Barbiere dell’Isola, la brillante commedia scritta da Marina Pizzi, che, forte della regia di Silvio Giordani, vede a Todi la sua prima messa in scena completa. Ambientata all’Isola di Ponza, la pièce porta in scena lo strano rapporto tra un hairdresser divenuto famoso a Milano e la sua assistente sarda che, in realtà, ha ben altri sogni nel cassetto.

Novità assoluta per il Festival, la Journée du Nouveau Cirque. Sabato 3 settembre Todi diventa, per un giorno, capitale nazionale del circo contemporaneo con una serie di attività a tema. Tra le varie, in programma al Nido dell’Aquila alle ore 19.00, lo spettacolo Kabaret Vertigo. Un cabaret circense e popolare, innovativo, eclettico, che miscela sapientemente l’energia e l’esuberanza di giovani artisti con la scrittura, la creatività e la direzione di esperti professionisti dell’arte scenica nazionale e internazionale.

Domenica 4 settembre chiude il palinsesto serale del Teatro Nido dell’Aquila lo spettacolo Anna Cappelli, con la regia di Annamaria Troisi. Primo progetto autoprodotto dalla giovane attrice che, nel suo monologo, veste i panni di Anna: un personaggio estremamente attuale, portato in scena a trent’anni dalla morte del drammaturgoAnnibale Ruccello.

Per la prima volta a Todi Festival, spazio anche al teatro per i giovanissimi con due matinée firmate Fontemaggiore: in programma I Tre Porcellini, domenica 28 agosto, eStoria tutta d’un fiato domenica 4 settembre, alle ore 11.00, presso il Teatro Nido dell’Aquila. Eventi realizzati grazie a Emisfero. Anche questi spettacoli sono aingresso gratuito.

 

Proseguono le segnalazioni per il Festival delle Buche:fotografia scattata di fronte al Teatro Comunale di Todi

IMG00113-20160822-2201