BIODIGESTORE FOLIGNO: “LA REGIONE RIPETE L’ERRORE DI S. ORSOLA” – CARBONARI (M5S): “ESCLUDENDO ASSOGGETTIBILITÀ A VIA APRE PORTA A PROBABILI RICORSI AL TAR”

 

download“Come fece per l’ampliamento della
discarica di Sant’Orsola, escludendo l’assoggettibilità a VIA (Valutazione
di impatto ambientale) del progetto, abusando della propria discrezionalità
ed aprendo la porta a ricorsi al TAR, anche per il biodigestore di Casone
(Foligno) la Regione si appresta a ripetere lo stesso errore”. Così il
consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Maria Grazia Carbonari che
evidenzia come “lo scrittore George Bernard Shaw era solito dire che ‘il
successo non consiste nel non commettere errori, ma nel non fare lo stesso
una seconda volta’”.

“Siamo sempre più convinti – commenta l’esponente del M5S – che in
Regione Umbria non si vuole assolutamente perseguire la strada del successo,
ma piuttosto aprire quella del ricorso (altrui) ai tribunali amministrativi.
Le recenti sentenze del TAR Umbria, relative alla discarica di S.Orsola –
spiega -, hanno chiarito che per poter escludere l’assoggettabilità a VIA
per un progetto riguardante i rifiuti (e, per analogia, l’assoggettabilità
a VAS per un Piano Rifiuti) occorre un grado di certezza circa l’assenza di
impatti negativi e che, in caso di incertezza o di impatto anche solo
potenziale, si deve ricorrere sempre e comunque alla procedura VIA in
ossequio al principio, di matrice comunitaria, di massima precauzione in
materia di tutela ambientale”.

“Il TAR – ricorda – ha annullato gli atti regionali e provinciali
riconoscendo che, da una parte, evidenziavano problematiche ambientali
indotte anche dal progetto assoggettato a verifica ma, da altra parte,
abusando di ampia discrezionalità avevano ritenuto ‘non necessario’
procedere con la VIA. La sentenza dice infatti che ‘i provvedimenti di
esclusione dalla VIA sono comunque sindacabili in caso di evidente assenza
dei presupposti previsti dalla legge (più in particolare, assenza di
certezze circa inesistenza di impatti negativi e significativi
sull’ambiente)’. Una situazione analoga – sottolinea – si sta verificando
per il caso del biodigestore previsto a Casone di Foligno. Infatti, a fronte
di una situazione generale critica in cui versa la zona di Casone per la
presenza di impianti inquinanti e di varie altre criticità ambientali (non
adeguatamente considerati) e delle caratteristiche dell’impianto, non certo
‘innocuo’, che vi si vorrebbe costruire, la Regione, con determina
dirigenziale (n.6049 del 20/8/15), ha ritenuto non dover assoggettare a VAS
la modifica del Piano Rifiuti ATI3 (peraltro approvata dall’Assemblea dei
Sindaci di ATI nel 2014, ovvero prima dell’atto regionale) che ha introdotto
e previsto la costruzione del biodigestore. Allo stesso modo – continua –
con determina dirigenziale (n.10125 del 22/12/15) anche il Servizio regionale
competente decide di non assoggettare a VIA il progetto del biodigestore.
Dall’atto risulta, peraltro, che il rappresentante del Comune di Foligno
avrebbe dichiarato ‘compatibile’ con il PRG quando, invece, è stato già
acclarato in atti ufficiali che per costruire tale opera si rende necessaria
una variante al PRG e anche su questo punto il M5S farà chiarezza nelle sedi
opportune”.

Per Carbonari, di fatto, quindi, “il biodigestore sarebbe stato oggetto di
verifiche superficiali e non certo approfondite come quelle che si effettuano
(o si dovrebbero effettuare) con le procedure VAS e VIA. Quindi non solo
sarebbe stato violato il principio comunitario di massima precauzione, ma
sarebbero state derogate tutte le norme nazionali e regionali che, in teoria,
dovrebbero consentire la tutela dell’ambiente e la massima trasparenza e
partecipazione. Da evidenziare infine il fatto – rileva – che la decisione
di non assoggettare a VAS la modifica del Piano Rifiuti ATI3 con la quale è
stato previsto il biodigestore di Casone è scaturita anche dal contenuto del
Rapporto preliminare ambientale (per la VAS) elaborato da ATI3”. “Nel
recente passato – puntualizza Carbonari -, in occasione della redazione del
Piano Rifiuti ATI3, la stessa ATI3, non possedendo competenze tecniche
specifiche in materia di VAS e VIA, è stata costretta a nominare quale
consulente esterno (incaricato della redazione dei Rapporti Preliminari e di
tutta la procedura necessaria) il Dott. Walter Ganapini, attuale Direttore di
ARPA Umbria. Il M5S verificherà quindi non solo se l’autore dei Rapporti
preliminari ambientali per la VAS e la VIA ha tenuto conto (o meno) delle
criticità ambientali già presenti nella zona di Casone e destinate ad
aggravarsi con il biodigestore, ma anche – conclude – se sussistono
incompatibilità tra l’autore dei suddetti Rapporti e le figure di vertice
degli Enti chiamati ad esprimersi sulla VAS e sulla VIA per il
biodigestore”.

TODI, IL MEROLLO ORGANIZZA ‘TUDER’, TRA ECOLOGIA, CULTURA E SOLIDARIETÀ Domenica 2 ottobre giornata dedicata a conoscenza delle erbe spontanee commestibili

 

logo_headerTerritorio, umanesimo, dietologia, erbe spontanee, ruralità. Tutto questo è racchiuso in ‘Tuder’, l’iniziativa promossa dall’agriturismo ‘Il Merollo’ a Pesciano di Todi, domenica 2 ottobre. Si inizia, alle 9.30, con una escursione condotta da esperti botanici lungo i sentieri limitrofi alla struttura ricettiva alla scoperta delle erbe spontanee e si prosegue con un seminario, alle 12, sulla loro valorizzazione nella ristorazione di qualità, a cui interverranno docenti dell’Università degli Studi di Perugia. In particolare il professore Adriano Ciani relazionerà sul contributo delle erbe commestibili spontanee all’implementazione dell’economia circolare mentre gli interventi dei professori Angela Maurizi, Giovanni Burini e Roberto Coli verteranno sulle proprietà nutrizionali e il ruolo delle erbe spontanee nella dieta razionale. Chiuderà il professore Aldo Ranfa con un contributo sugli usi delle erbe spontanee commestibili nelle tradizioni culinarie e popolari per la valorizzazione del territorio. Alle 13.30 tutti a tavola per un pranzo con prodotti tipici e pietanze a base di erbe spontanee e suino verde. Alle 14.30 è previsto, infine, lo spettacolo teatrale del maestro Ferruccio Grillo, basato sulle poesie dialettali tuderti di Romelio Moracci e Nello Gentili detto ‘Ligentino’.

“Sarà una giornata ecologica, culturale e solidale – fanno sapere da Il Merollo – per la quale è previsto un costo di partecipazione di 25 euro comprensivo di visita guidata, approfondimento culturale, pranzo e spettacolo teatrale. Parte dell’incasso sarà destinato alla Protezione civile nazionale per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto scorso”.

Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri 075.8947079 e 334.5023378 e visitare il sito www.ilmerollo.com.

Todi: frazioni, interventi sulle strade comunali di Torrececcona e Fiore In programma lavori di manutenzione straordinaria per oltre 60mila euro

 

stradaNei prossimi giorni saranno messi a punto gli atti amministrativi per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria che interesseranno le strade comunali delle frazioni di Torrececcona e Fiore.

Il primo intervento, per oltre 40.000 euro, riguarderà il tratto di strada comunale, ricadente nel Comune di Todi, che conduce alla frazione di Torrececcona. Il piano viabile presenta segni di usura che necessitano di intereventi di manutenzione straordinaria sia in superficie che sulla fondazione stradale. Sarà inoltre ripristinato il corretto regime di smaltimento delle acque meteoriche tramite la realizzazione, ove necessario, delle scoline laterali.

L’altro intervento interesserà il tratto di strada comunale compreso tra Pontenaia e la provinciale che conduce ad Izzalini (strada di Fiore); si tratta di uno dei tracciati più compromessi del comune su cui si interverrà in due fasi. Il primo blocco di lavori, per un importo di circa 20.000 euro, consisterà nella fresatura del bynder, la realizzazione di dreni trasversali alla strada per l’allontanamento delle acque di monte, il ricarico con materiale stabilizzato e il livellamento del piano viabile, il rifacimento dei canali di scolo in terra e la pulizia di quelli esistenti. La seconda fase, che necessiterà di ulteriori ed ingenti fondi, seguirà dopo un periodo di stabilizzazione del fondo.

 

Stazione della FCU di Collevalenza-Rosceto:in completo stato di abbandono,rifugio probabilmente notturno per sbandati.Nessuno se ne interessa,ma d’altronde è la stessa FCU un catino senza fondo di soldi pubblici !

doc1doc2doc3

“Perchè voto NO” di Roberto De Vivo

 

de
Perché in caso di vittoria dei Sì, grazie all’abnorme premio di maggioranza concesso dall’Italicum alla Camera, tutti i poteri saranno concentrati nelle mani di una sola forza politica (anche con un consenso molto limitato) e del suo leader: questo modifica, di fatto, la forma di governo, passando da una democrazia parlamentare a una “di investitura”.

Inoltre, il Senato non sarà affatto abolito ma sarà trasformato in un ramo del parlamento non eletto dai cittadini né realmente rappresentativo dei territori, pur mantenendo notevoli funzioni legislative (tra cui nuove possibili riforme costituzionali) e partecipando all’elezione dei più importanti organi dello Stato, presidente della Repubblica, giudici della Corte Costituzionale e membri del CSM.

 Si tratta infine di una riforma il cui testo , a mio parere scritto male, a tratti incomprensibile e ambiguo, complicherà invece di snellire l’iter delle leggi, senza portare, nonostante i proclami, significativi risparmi sui costi della politica.

 

Ecco i primi nominativi che sosterranno la candidatura a Sindaco di Floriano Pizzichini

 

movcivicotodiNumerosi cittadini hanno aderito alla sottoscrizione del primo manifesto a sostegno del Movimento Civico Todi e del candidato Sindaco Floriano Pizzichini. Una prima stesura cui, quotidianamente , si aggiungono nuove adesioni che verranno gradualmente presentate nei prossimi giorni. Ai simboli e alle sigle, troppo spesso vuote di rappresentanti e partecipazione, abbiamo scelto di sostituire le persone, con la loro storia, la loro professionalità e la volontà di contribuire alla rinascita di Todi. Uomini e donne, professionisti di riferimento del territorio tuderte e regionale, tanti giovani da cui emegeranno le candidature delle due liste civiche – Movimento Civico Todi e Progetto Todi ( possibile anche una terza). Entro la fine di Ottobre verrà promossa una grande iniziativa per presentare le prime linee del programma elettorale. Convention che si terrà nel cuore della zona industriale di Ponterio-Pian di Porto, essendo il lavoro e l’occupazione le priorità cui si rivolge il nostro progetto politico.
CARLO ALONGI,  FRANCESCO ALUNNI, PIETRO ALUNNI, ANTONIO ANGELI ORTENZI, STEFANO ANGELI, MARCO BELIA, MONICA BERGONZI, ALESSANDRO BONINTI, GIANNI BORDACCHINI, GABRIELE BOSCHI, SABRINA BRIZIOLI, MARCO CAIELLO, MARIA RITA CALDERINI, ALESSIO CERQUAGLIA, ELVISIO CERQUAGLIA,  LUCA CHICCHIONI, ALESSANDRO CHIUCCHIOLO,  ROBERTO DE VIVO, MATTEO DELLI POGGI,  ANTONIO FAIENZA, ROBERTO FAIENZA, MARCO FALCHI,  LUCIANA FARINELLI, MARCO FEDERICI,  LUCIANO FREDDIANI, JESSICA FREDDIANI, CARLO GIOVANNELLI, CESARE GRASSETTI, GIANFRANCO GRASSETTI, FERRUCCIO GRILLO, ILARIA ISACCO,  ILARIA LAZZONI, MAURIZIO MAGGI,  MANLIO MAGNI, PATRIZIA MAMMOLI, ROSSANA MANNAIOLI lVALTER ERMANNO MARCELLINI, ILARIA MARIANI,  DORA MOMOYTIO, MARCO MOSCA, PINO ODDI,  ANNA MARIA PAPIANI, FABIO PETRINI, SANDRO PINI, LUCA PIZZICHINI, CLAUDIO RICCI, ILARIA ROSATI, CLAUDIO SERAFINI, LORENZO SERAFINI, FILIPPO MARIA SIMONI, CONSUELO SORDINI, DARIO SORDINI,  ELISA SORDINI, MAURO SORDINI, CLARA SPALLETTA, LUCA TRASTULLI.

Movimento Civico Todi

Si comincia il 29 settembre con il Convivium e si chiude l’1 novembre con Festivol A TREVI ‘APPUNTAMENTI D’AUTUNNO’ TRA RIEVOCAZIONE, SAPORI E CULTURA Tra gli eventi, il Palio dei terzieri e la Sagra del sedano nero e della salsiccia

 

listener-2Una proposta che spazia dalla rievocazione alle eccellenze gastronomiche, senza trascurare cultura e paesaggio. È quella degli ‘Appuntamenti d’autunno’ di Trevi in scena, da giovedì 29 settembre a martedì 1 novembre, gran parte dei quali, dal 30 settembre al 23 ottobre, inseriti nell’Ottobre trevano. A presentarli, martedì 27 settembre a Perugia, Patrizio Ercolanetti, presidente dell’Ente Palio dei terzieri, Isabella Burganti, vicepresidente di Pro Trevi, Bernardino Sperandio e Stefania Moccoli, rispettivamente sindaco e assessore al turismo del Comune di Trevi. Ad aprire il calendario, gli eventi promossi dall’Ente Palio dei terzieri (Castello, Matiggia e Piano). “Partiamo con il Convivium, cena itinerante nelle taverne – ha spiegato Ercolanetti –, dove si potranno gustare i piatti che saranno poi proposti a partire dal 2 ottobre per tutto il mese. Ancora il 29 protagoniste le taverne con La disfida dei sapori. Si prosegue venerdì 30 settembre con lancio della sfida e Corteo storico medievale”. Poi, l’atteso Palio dei terzieri, alla 36esima edizione, sabato 1 ottobre alle 21. La gara prevede la corsa dei carri su un percorso in salita di 800 metri in cui vince il terziere che impiega meno tempo a coprire il tragitto nella staffetta dei suoi 20 giovani ‘portacolori’. “Il palio – ha spiegato Ercolanetti – rievoca il momento in cui, nel 1214, Trevi è stata ricostruita dai suoi abitanti dopo la distruzione degli spoletini”. A dipingere il Palio quest’anno Aldo Salvaggio. “Ha tre elementi fondamentali – ha dichiarato l’autore durante l’incontro –. I colori usati, rosso giallo e blu, che caratterizzano i terzieri. Il paesaggio, uno scorcio di via Roma, tratto finale del percorso. Il personaggio, il greco Eracle, latino Ercole, che ho immaginato potesse compiere una tredicesima fatica, quella del palio, oltre alle leggendarie 12”. Gli appuntamenti promossi dall’Ente proseguono sabato 8 ottobre con La sfida dei suoni, gara di tamburini dei terzieri, 8 e 9 ottobre, con il mercato medievale Mercanti in fiera e il 9 con il Torneo nazionale arcieristico. Nel fine settimana successivo, 15 e 16 ottobre, spazio alle Scene di vita medievale. “Fiore all’occhiello per conoscere Trevi – ha commentato Ercolanetti – perché si svolgono nei vicoli cittadini”. Nell’Ottobre trevano l’aspetto legato ai sapori è a cura della Pro Trevi. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto Burganti – è far conoscere il territorio e i suoi produttori. Iniziamo con GustaTrevi il 9 in cui vengono messi in risalto non solo il sedano ma tanti prodotti locali, tartufo, lumache, zafferano e formaggio. Come ormai da due anni, ci sarà anche la Mtb tappa di raduno amatoriale di mountain bike che va di pari passo con GustaTrevi nell’abbinamento tra prodotti e paesaggio. Sabato 15 e domenica 16 avremo, accanto alla Mostra mercato del sedano nero, la 52esima edizione della Sagra del sedano nero e della salsiccia, aperta già dal sabato mattina. La domenica alle 12 ci sarà anche la consegna di una medaglia al miglior produttore di sedano della stagione”. Non mancherà l’attenzione ai più piccoli, il 16 ottobre, grazie al lancio di una mongolfiera alle 18 con i messaggi di pace degli studenti dell’Istituto comprensivo trevano. “Ultimo nostro appuntamento – ha dichiarato Burganti –, domenica 23 ottobre, la Castagnata e antichi sapori. Altro prodotto trevano, le castagne si potranno degustare o acquistare. Cercheremo anche di ricreare un piatto medievale da far assaggiare”. “Mi piace ricordare – ha concluso il sindaco – anche gli appuntamenti culturali. Accanto alla proposta del Teatro Clitunno e ai Venerdì della storia, il 18 e 19, avremo le giornate dedicate al ventennale del Museo raccolta d’arte san Francesco sul cui rilancio stiamo puntando”. “Trevi è prontissima – ha aggiunto Moccoli –. Gli Appuntamenti d’autunno si chiuderanno con Festivol, in programma dal 29 ottobre all’1 novembre, festival nazionale che serve a dare al sedano e olio di Trevi una vetrina nazionale”.

 

Polino,un evento per valorizzare il territorio

Il Progetto Rocche Albornoziane ha visto nella tre giorni di Polino un susseguirsi di eventi nello spirito che è tipico dell’associazionismo e che da anni anima le organizzazioni nazionali di cui il presidente del Progetto, Fabrizio Desantis è membro e portavoce. Sono quegli enti culturali, sportivi, sindacali, capaci di dar slancio a territori ed attività d’impresa ad essi collegate. Particolare soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Polino Remigio Venanzi, secondo il quale “queste iniziative danno il giusto risalto a quei piccoli borghi, come il nostro, che rappresentano da sempre un aspetto importante del  Paese”.

Si è parlato di storia, in particolare dei territori di confine dello Stato Pontificio nell’ambito delle Rocche volute dal Cardinale Albornoz, delle popolazioni che vi si sono succedute, di tradizioni, lungo quelle strade, di auto del passato, con arrivo nella piazza del paese di Polino ed infine, la domenica mattina, di enogastronomia. Maurizio Pescari,giornalista e docente dell’Università dei Sapori, alla presenza del primo cittadino, di Gianni Giombolini, Assessore alla Cultura del Comune di Narni, in rappresentanza del presidente regionale ANCI Fracesco De Rebotti, del segretario nazionale Ideazione-Asi Paolo Barbuto, di Fabrizio Desantis, ha dissertato sul tema “quando il prodotto di qualità fa la differenza”, col coinvolgimento del pubblico che ha posto numerose domande ai relatori.

ORATORIAMO INSIEME 2016

 

listenerSi è svolta il 24 e 25 settembre, presso l’impianto sintetico di Todi Ponte Rio, in collaborazione tra EUROSPORT UMBRIA e GIOVANILE TODI, la 1^ edizione di “Oratoriamo insieme 2016”, manifestazione che ha interessato le categorie “piccoli amici 2009” e “primi calci 2010”. Oltre che esaltare soprattutto l’aspetto motorio ed educativo dei bambini in età evolutiva, l’iniziativa in questione, tende essenzialmente a stemperare quegli eccessi agonistici che sempre più spesso danneggiano il mondo sportivo e penalizzano non poco i bambini che si accingono a praticare questo bellissimo sport.

I genitori che hanno gremito la tribuna ed il parterre del bellissimo e rinnovato impianto sintetico dell’Oratorio di Ponte Rio, hanno potuto quindi assistere ad una vera e propria festa dello sport, dove gli attori principali sono stati bambini di 6/7 anni che si sono potuti confrontare, con la massima serenità, con bambini di altre scuole calcio. E’ in quest’ottica che gli organizzatori, Rolando TRAVERSINI, Stefano VALENTINI e Federico SABELLA, insieme allo staff organizzativo di OPES EUROSPORT UMBRIA, hanno coinvolto alcune società del comprensorio che hanno partecipato alle due fasi della manifestazione stessa, dedicate il sabato pomeriggio, 24 settembre ai piccoli amici 2009 e domenica 25 settembre ai primi calci 2010. La manifestazione  del sabato che ha coinvolto quindi i piccoli amici 2009, ha visto un ex equo tra Giovanile Todi e Deruta San Nicolo e quella della domenica, che non ha determinato classifiche, ha ripetuto una formula già sperimentata in altri tornei e che prevedeva degli incontri quattro contro quattro con porte ridotte e giochini in parallelo. Le premiazioni sono state effettuate dall’Assessore allo Sport del Comune di Todi, Manuel VALENTINI. Le società partecipanti, ASD NESTOR CALCIO, DERUTA SAN NICOLO’, CASTEL DEL PIANO, TIBER FRATTA TODINA e GIOVANILE TODI

(Nella foto  la squadra  ” piccoli amici 2009 della Giovanile Todi”, l’Assessore allo Sport di Todi, Manuel Valentini, l’istruttore Mirko Santucci e uno degli arbitri della manifestazione.

FESTIVAL DELLA PSICOENERGIA Todi, 1 Ottobre 2016

 

psiDopo il successo della prima edizione torna a Todi il Festival della PsicoEnergia. In programma il 1 ottobre 2016, è organizzato da In.Oltre, associazione di promozione sociale no-profit che ha come finalità quella di «divulgare la  conoscenza  razionale  sullo  sviluppo  delle  potenzialità  umane». Pensato per raccontare e spiegare con un linguaggio comprensibile a tutti il concetto di “Energia umana” e i suoi molteplici aspetti nella vita quotidiana, il festival sarà strutturato alternando momenti di formazione a momenti ludici e di spettacolo. Se lo scorso anno gli appuntamenti erano stati programmati su tre giorni, quest’anno tutto sarà concentrato in un’unica giornata.

Obiettivo dell’evento, patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Todi, è quello di fornire un linguaggio che faccia da ponte tra il mondo scientifico e il mondo della vita quotidiana. Nella maggior parte degli eventi si cercheranno quindi di spiegare le novità dei recenti studi scientifici nei campi della psicologia, della medicina e delle altre neuroscienze in maniera diretta e accessibile, grazie a workshop teorico-esperenziali e tavole rotonde. Assieme all’aspetto scientifico si darà spazio anche a quelle discipline sportive che trovano il proprio fondamento proprio nell’equilibrio psico-fisico, come yoga e nordic walking, grazie all’aiuto di istruttori professionisti. Non a caso nell’organizzazione del festival saranno coinvolte numerose associazioni socio-culturali e sportive. L’associazione In.Oltre sta infatti cercando di creare la più ampia rete possibile al fine di promuovere cooperazione e collaborazione tra le diverse realtà del settore.

Piatto forte del Festival della PsicoEnergia sarà l’intervento di Leonardo Cenci, presidente dell’associazione “Avanti Tutta Onlus”, fondata per assistere e indirizzare i malati oncologici verso uno stile di vita improntato su positività e speranza verso il futuro. Nel corso dell’intervista si tratteranno gli aspetti psicologici inerenti ad un cambiamento di vita improvviso e inaspettato, alla motivazione, al fronteggiare la propria emotività nella quotidianità fino alla preparazione mentale per affrontare nuove sfide. La giornata si concluderà poi con un incontro tra energia umana e musica, grazie alle esibizioni del Gruppo Danza Tarantarci di Perugia e del gruppo bandistico Ensemble Crispolti-Carlo Della Giacoma, nell’ambito dell’inaugurazione dell’anno scolastico 2016/2017 del Liceo statale Jacopone da Todi.

L’associazione In.Oltre

 In.Oltre è un’associazione di promozione sociale no-profit fondata nel 1997, con sede a Santa Maria degli Angeli. Ha lo scopo di divulgare la  conoscenza  razionale  sullo  Sviluppo  delle  Potenzialità  Umane,  sulla  base  di  un  modello integrato. Ad oggi, oltre ai soci fondatori, Pierluigi Imperatore ed Angelo Contessa, l’associazione può contare su sei collaboratori che hanno allargato il campo di azione delle attività in Veneto, Toscana, Abruzzo e Lazio, oltre che in Umbria.

L’associazione non ha scopo di lucro ed intende operare in ambito culturale e di formazione   extra-scolastica   della   persona, favorendo   lo   sviluppo   razionale   delle   enormi potenzialità umane, indipendentemente dall’età, dalla classe  sociale,  dalla  provenienza  etnico-religiosa  o  dall’appartenenza  ad  uno specifico credo religioso. L’associazione promuove il miglioramento delle relazioni sociali e interpersonali quale strumento di crescita individuale e collettiva attraverso la valorizzazione di tutte le capacità di comunicazione e di apprendimento degli individui. Promuove e favorisce molteplici manifestazioni: seminari, conferenze, tavole rotonde, laboratori permanenti di formazione  extra-scolastica  della  persona,  pubblicazioni,  attività  di  laboratorio  ed  ogni  altra attività necessaria per il raggiungimento dello scopo associativo.