A CITTÀ DELLA DOMENICA C’È IL PRIMO RADUNO DI CARROZZE D’EPOCA E SPORTIVE I visitatori ‘respireranno’ atmosfera di inizio ‘900 con le vetture usate in fiction ‘Luisa’

 

carrozzed'epocaDomenica 19 giugno nel parco Città della Domenica, a Perugia, si fa un tuffo nel passato, precisamente tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, quando per spostarsi si utilizzava la carrozza. A questo mezzo di trasporto è dedicato il primo raduno di carrozze d’epoca e sportive trainate da cavalli in tiro singolo, pariglia e tiro a quattro, che sarà ospitato proprio all’interno della struttura situata sul Monte Pulito. Protagoniste della parata saranno carrozze originali utilizzate per la fiction andata in onda su Rai Uno lo scorso febbraio, ‘Luisa’, ispirata alla figura di Luisa Spagnoli, messe a disposizione dal proprietario Sergio Tenerini. I visitatori, così, potranno cogliere l’occasione di rivivere atmosfere d’altri tempi ammirando, contemporaneamente, esemplari di cavalli di diverse razze come frisoni, shire, avelignesi, cob irlandesi, norici, murgesi e tanti altri. Dopo la presentazione nell’area spettacolo, dove verranno descritte ai visitatori, le carrozze sfileranno nel parco per tutto il pomeriggio e sarà eletta la più rappresentativa con il coinvolgimento dei presenti.

Ma gli eventi a Città della Domenica continuano. Per tutto il weekend ci saranno i consueti spettacoli a tema medievale (‘La disfida dei cavalieri’), western (‘Lucky Luke Show’ e ‘Quel maledetto treno per Yuma’) e di musica country con il gruppo ‘The Climbers’. Il trenino storico provvederà ad accompagnare i visitatori in un tour all’interno del parco e ci sarà la possibilità di effettuare visite guidate con i rangers alla scoperta degli animali che lo popolano.

A Todi la FASE REGIONALE OPES LEAGUE

 

A.A.A. REAL FIATONE - CAMPIONI REGIONALISi è svolta a Ponte Rio di Todi la FASE REGIONALE OPES LEAGUE,  l’ ormai consueto appuntamento annuale che vede confrontarsi le migliori Squadre di Calcio a 5 sull’ asse PERUGIA – TERNI.  Ai nastri di partenza ben 12 squadre, con inizio   suddivise in due categorie: AGONISTI  e AMATORI

Squadre che hanno rappresentato il meglio del calcetto amatoriale più importante a livello regionale.

La finalissima si è svolta tra il

CAFFE’ DELLA CONSOLAZIONE  e la  A.A.A. REAL FIATONE , terminata con il punteggio     1 1– 2 per cui il Real Fiatone  è campione regionale

La Finalissima ha visto trionfare la squadra A.A.A. REAL FIATONE, che sulla carta partiva sfavorita al confronto con l’ottima squadra del CAFFE’ DELLA CONSOLAZIONE che durante tutta la stagione, da Ottobre a Maggio ha saputo mantenere la testa della classifica senza mai distrarsi.  Nella gara più importante  dell’anno ha invece lasciato campo agli irriducibili ragazzi di GIANMARCO BERETTA, che hanno trionfato e portato in bacheca il prestigioso Trofeo di CAMPIONI REGIONALI OPES-LEAGUE 2015-16.

Questa la classifica Finale di categoria:  1° A.A.A. REAL FIATONE, 2° CAFFE’ DELLA CONSOLAZIONE, PAZZO ILCI, 4° PIZZERIA I CAMPETTI.

 

FC MUPPET - CAMPIONI REGIONALI AMATORI

La FINALE AMATORI ha visto il risultato qui di seguito riportato:

FC MUPPET – NEW TEAM      2 – 1

La Squadra FC MUPPET ha battuto la compagine ternana in un finale di gara rimasto in bilico fino all’ ultimo minuto quando la Coppia Arbitrale ANDREUCCI – TOSTI delle sezioni rispettivamente di Terni e di Perugia hanno sancito la fine dell’ incontro con il triplice fischio.

Da segnalare che la formazione tuderte dei MUPPET avevano battuto per 4 – 2 proprio i Finalisti New Team nell’ ultima giornata del girone, riconfermandosi quindi anche nella gara più importante.

Questa la classifica Finale categoria Amatori:  1° FC MUPPET, 2° NEW TEAM, 3° BROTHEROOD, 4° MONGOPOLI.

 

“ALTRE PLASTICHE DA BRUCIARE A TERNI, ASSORDANTE SILENZIO DALLA REGIONE E ARPA CONTRADDITTORIA” – LIBERATI (M5S): “ECCO TUTTE LE EMISSIONI PREVISTE”

 

andrealiberati-300x169Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle interviene in tema di rifiuti
e di ambiente puntando il dito “sull’assordante silenzio della Regione
Umbria” e su ARPA, in quanto “affiora che nella Conca Ternana si
bruceranno (altre) plastiche attraverso l’uso di prezioso gas metano,
nonché di gas ‘incondensabili’ per produrre ‘una componente liquida
con caratteristiche assimilabili a olio combustibile BTZ’”. Per Liberati
si tratta di “una criminale insensibilità da parte di numerosi
rappresentanti istituzionali, con una forte sottovalutazione dei pericoli
ambientali e sanitari nel vuoto programmatorio della Regione”.

Molluschi sbiancati con l’acqua ossigenata. L’Ue stoppa l’Italia

 

calamaro10La Commissione Europea blocca l’Italia: basta ai molluschi trattati con acqua ossigenata. L’esecutivo europeo mette fine alle polemiche e chiude il caso portato alla luce dall’interrogazione dell’europarlamentare Pd Renata Briano. Tutto nasce con una nota di febbraio 2016 della Direzione Generale per la Sicurezza e l’Igiene degli Alimenti e la Nutrizione del Ministero della Salute che ha modificato il precedente testo consentendo l’uso dell’acqua ossigenata nei molluschi cefalopodi (ovvero polpi, seppie, totani, calamari, ecc..) in quanto in questi pesci, se utilizzata in giusta misura, non porterebbe al rilascio dell’istamina e dunque non dovrebbe essere considerata pericolosa. La pratica viene  utilizzata per sbiancare i molluschi rendendoli esteticamente più gradevoli e facendoli dunque sembrare più freschi.

Todi “senza auto” per la Festa Europea della Musica Domenica 19 giugno nuova sperimentazione promossa da Comune e FAI Todi. Dalle 10 alle 20.30 modifiche al traffico in centro storico per consentire la piena fruizione degli spazi della città durante l’evento

todi2015todi2015Dopo l’esperimento attuato durante le Giornate FAI di Primavera, che tanto gradimento aveva trovato tra i visitatori, domenica 19 giugno 2016 a Todi sarà ripetuta la sperimentazione di una giornata “senza auto” in occasione della terza edizione della Festa Europea della Musica, evento organizzato dal Centro Studi Della Giacoma che anche quest’anno propone un ricco calendario di concerti, spettacoli e danze nei luoghi più suggestivi della città.

L’iniziativa sperimentale, promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Gruppo FAI di Todi, sarà ampliata ed estesa a tutto il centro storico in modo da consentire la piena fruizione di piazze, strade, palazzi, oltre che di chiese e monumenti aperti al pubblico, permettendo così di riscoprire le bellezze storico-artistiche della città e di godere di scorci, anche dal punto di vista fotografico, del tutto inconsueti.

In quest’ottica, sono state predisposte delle modifiche al traffico veicolare in centro storico, sarà potenziato il servizio di trasporto urbano e verranno applicate tariffe agevolate al parcheggio di Porta Orvietana.

Per quanto riguarda la circolazione delle auto, dalle ore 10 alle ore 20.30 è prevista la chiusura del traffico e il divieto di sosta nel centro storico con interdizione in Viale della Consolazione, Via Ciuffelli, Piazza Jacopone, Via Mazzini, Piazza del Popolo, Piazza Garibaldi, Via Cavour, via Roma e Via Santa Maria in Camuccia. Saranno consentiti gli accessi in Via San Carlo in direzione di Piazza del Mercato Vecchio, Via Matteotti, Via Cesia o della Piana, con l’attivazione di un impianto semaforico per l’accesso a Via del Seminario (solo per i veicoli autorizzati).

Il parcheggio di Piazza del Mercato Vecchio sarà riservato ai residenti.

In occasione dell’evento, per raggiungere il centro storico, oltre all’impianto di risalita meccanizzata gratuita di Porta Orvietana, sarà disponibile anche una navetta gratuita in servizio continuo, dalle ore 10 alle ore 21, da e verso i parcheggi lungo le mura cittadine.

Altra novità riguarda il parcheggio di Porta Orvietana, che in via straordinaria rimarrà aperto fino alle 2 di notte e dove saranno applicate tariffe ridotte di 4 euro per 6 ore e di 8 euro per la sosta oltre le 6 ore (intera giornata). Tutti gli altri parcheggi a ridosso del centro storico (Tempio della Consolazione, Piazzale degli Atti, Piazzale Manganelli, Piazzale della Giacoma) saranno gratuiti per l’intera giornata.

Entro questa settimana, inoltre, sarà completata l’installazione dei nuovi cartelli turistici in ogni zona di accesso alla città, il primo dei quali è già presente nell’area di Montesanto, con informazioni sull’accesso in centro storico e le possibilità di parcheggio.

 

Case, le compravendite crescono ancora

homeSono stati davvero positivi i primi tre mesi del 2016 per il mercato immobiliare italiano.
Lo dice l’ultimo rapporto dell’Agenzia delle Entrate che ha rilevato tra gennaio e marzo una crescita delle compravendite del 17,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Un anno, lo scorso 2015, che oltretutto è stato molto positivo.
Il dato sulle compravendite riportato dall’Agenzia delle Entrate per il primo trimestre di quest’anno diventa poi ancora più incoraggiante se si considera il solo settore delle abitazioni, che ha messo a segno un balzo del 20% abbondante.

Secondo l’Agenzia il trend positivo del mercato è stato favorito anche dalle misure varate dal Governo nell’ultima legge di stabilità.
Nel dettaglio, segno positivo anche per le pertinenze (come i garage e le cantine) con+17,3% e per il settore commerciale (+14,5%), mentre è più contenuta la ripresa del comparto produttivo (+7%) e del terziario (+1,3%).

Per quanto riguarda la geografia, tra le grandi città Torino, Genova e Milano registrano gli incrementi maggiori nelle compravendite delle abitazioni, facendo registrare, rispettivamente, una crescita del 37,2%, 27,8% e 26%.
Seguono Napoli(+22%), Firenze (+ 21,7%) e Bologna (+19,3%). Anche Roma presenta una buona crescita, con il 12,5% di compravendite in più, mentre il mercato relativamente meno dinamico si registra a Palermo (+5,5%).

Todi: Sala delle Pietre, iniziati i lavori di restauro del portone di ingresso In via di conclusione gli interventi di riqualificazione della prestigiosa sala comunale

 

ListenerÈ iniziato in questi giorni il restauro del portone di ingresso della Sala delle Pietre nei Palazzi comunali di Todi.

Con questi lavori ci si avvia verso la fase conclusiva degli interventi di riqualificazione della straordinaria sala comunale, che d’ora in avanti, grazie alle nuove dotazioni, potrà essere utilizzata come sede espositiva e sala conferenze.

In dirittura di arrivo i lavori per una illuminazione artistica a basso consumo ed alte prestazioni (si passerà dagli attuali 27 a circa 3,5 chilowatt di assorbimento), un nuovo impianto di riscaldamento dal basso, con la rimozione degli antiestetici termoconvettori preesistenti, un capillare impianto elettrico e, non presente fino ad ora, un moderno sistema di allarme.

L’inaugurazione della rinnovata sala è prevista per i primi giorni di luglio.

Oltre al portone della Sala delle Pietre, si spera presto di poter restaurare anche il portone di ingresso alla Sala del Consiglio comunale.

 

Todi: successo per il primo torneo comunale di calcio a 5 Pantalla supera in finale Pian di Porto. Per una settimana in gara 12 squadre composte da calciatori dei rioni, frazioni e quartieri della città

 

Torneo_Calcio_5_Todi_Serata finale (1)Una festa di sport e un’occasione di aggregazione per tutta la città. È stato un successo oltre le aspettative il primo torneo comunale di calcio a 5 che per un’intera settimana, dal 5 al 12 giugno, ha visto sfidarsi 12 squadre dei rioni, frazioni e quartieri di Todi nella suggestiva cornice di Piazza del Popolo.

La vittoria è andata alla formazione di Pantalla, che nella finale di domenica 12 giugno ha superato Pian di Porto al termine di una gara ricca di emozioni sia per i giocatori in campo che per le tante persone presenti nella piazza principale cittadina. Al terzo posto Torresquadrata che ha prevalso su Consolazione.

Nel pomeriggio si è inoltre svolto il triangolare tra i tre settori giovanili del comprensorio tuderte Asd Calcio Marte, Olimpia Collepepe-Pantalla e Asd Giovanili Todi classe 2006-2007 e 2008-2009.

Oltre 200 i giocatori coinvolti nella manifestazione, organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica LOOP di Todi – composta da Filippo Montori, Lorenzo Lepri, Federico Oreto, Raffaele Ambrogi, Alessio Rosetti e Marco Quartucci – patrocinata e sostenuta dall’Amministrazione comunale.

“Il torneo – afferma l’Assessore Andrea Caprini – ha registrato una grande partecipazione della comunità tuderte. Tutte le squadre hanno dimostrato un forte spirito di coesione e di sportività. Piazza del Popolo può e deve ospitare iniziative analoghe, insieme alle tante altre che vengono realizzate dalle associazioni presenti sul territorio. Desidero ringraziare gli organizzatori per l’impegno profuso, gli atleti, gli sponsor e tutta la cittadinanza per aver compreso lo spirito dell’evento. Insieme agli organizzatori, siamo pronti sin da oggi ad individuare le date per il prossimo anno e le forme di collaborazione più idonee per migliorare la manifestazione”.

“Grazie all’ottima risposta dei tuderti – sottolineano gli organizzatori – questa prima edizione ha permesso alla città di unirsi attraverso il torneo. L’auspicio è che l’esperienza possa essere ripetuta anche l’anno successivo con lo stesso entusiasmo e partecipazione. Oltre all’Amministrazione, un doveroso ringraziamento va agli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione”.

 

“RIORGANIZZARE I SERVIZI SANITARI COINVOLGENDO ANCHE IL PERSONALE MEDICO” – TERZO INCONTRO DELL’INTERSINDACALE CON I CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE

insediamento

Necessaria una riorganizzazione dei servizi sanitari in Umbria,
auspicabilmente con un maggiore coinvolgimento dei medici e degli infermieri
che lavorano in prima linea; servirebbero molte più cardiologie che
neonatologie, visto il progressivo invecchiamento della popolazione; in
ambito pediatrico mancano figure specializzate e una adeguata rete di
trasporto”: sono alcune delle esigenze rappresentate dai medici
dell’Intersindacale (FIMMG, FVM, ANAAO  AAROI-EMAC – CIMO – CISL MEDICI
– FASSID) ai consiglieri regionali Sergio De Vincenzi (Rp), che organizza
gli incontri, Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5s), nel corso del
terzo appuntamento svoltosi a Palazzo Cesaroni e  focalizzato sulla
organizzazione dei servizi territoriali e ospedalieri.

“La Regione non ha mai effettuato una vera
programmazione del fabbisogno dell’utenza di destinazione, a partire dal
settore della  prevenzione, dove la legge regionale non è allineata a
quella nazionale. Non si capisce quali sono gli standard organizzativi, che
non sono quelli che derivano dal patto per la salute. Serve una
riorganizzazione complessiva dei servizi sanitari, anche perché dove vi sono
carenze, aumenta il rischio di errore medico e sono i medici a pagare per
l’errore, scontando problematiche indotte dai dirigenti che organizzano il
servizio”: lo hanno detto i medici dell’Intersindacale umbra (FIMMG, FVM,
ANAAO  AAROI-EMAC – CIMO – CISL MEDICI – FASSID) ai consiglieri
regionali Sergio De Vincenzi (Rp), che organizza gli incontri, Andrea
Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5s), nel corso del terzo appuntamento
svoltosi a Palazzo Cesaroni e  focalizzato sulla organizzazione dei servizi
territoriali e ospedalieri.

“Occorre dare risposta a questi temi – ha detto De Vincenzi – perché
una riforma del sistema sanitario regionale non può prescindere dalla
compartecipazione delle figure professionali sia mediche che infermieristiche
che si trovano in prima linea nell’espletamento dei servizi. Anche da questo
terzo incontro con i medici è emerso che c’è una  sovrapposizione di ruoli
e di posizioni organizzative che finisce per ridurre l’efficienza dei
servizi, sottraendo risorse che potrebbero essere impiegate per ottimizzare
altri settori”.

Segnalate anche problematiche inerenti la radiologia: “nelle Asl umbre ci
sono 68 medici, e fra di essi anche quelli che lavorano ‘a progetto’, per
coprire 8mila ore di reperibilità da dividere per turni di 6 ore. Il medico
reperibile si reca dove c’è bisogno, ma può fare ben poco se sul posto non
ci sono anche tecnico e infermiere. Serve una riorganizzazione”.

Hanno preso parte all’incontro anche medici di pediatria, che hanno
sottolineato come vi sia “necessità di riorganizzazione anche in ambito
pediatrico, dove mancano figure specializzate, una rete di trasporto con
letti di ricovero pediatrici e l’assenza di culle di trasporto”.

Per i cardiologi “servirebbero molte più cardiologie che neonatologie,
visto il progressivo invecchiamento della popolazione”

I trend delle principali testate nelle nuove INFOGRAFICHE di Primaonline, con le classifiche di quotidiani e settimanali ad aprile e mensili a marzo

01-diffusione_anno_ITA+ESTERO-APR 1603-diffusione Settimanali_anno-APR 1604-diffusione Mensili_anno-MAR 2016