Avvio dell’anno scolastico in sicurezza. L’Amministrazione Comunale fa il punto degli interventi effettuati dal Comune

In previsione dell’avvio del nuovo anno scolastico sono completati dal Comune tutti i lavori di efficientamento e di adeguamento dei plessi scolastici in adempimento delle linee guida per l’emergenza Covid-19 pubblicate dal Governo a fine agosto.

Il primo cittadino, Antonino Ruggiano, l’Assessore ai Lavori Pubblici Moreno Primieri e l’Assessore alla ai Servizi Scolastici Alessia Marta fanno il punto sui lavori effettuati sull’edilizia scolastica e sull’organizzazione.

Il Sindaco precisa che “nelle ultime settimane il Comune ha provveduto ad effettuare diversi interventi per adeguare le strutture scolastiche alle disposizioni del Governo e consentire il rientro a scuola in sicurezza per i bambini e i ragazzi tuderti”.

“Non appena il Governo ha indicato le modalità di rientro nelle scuole, appena qualche settimana fa, ci siamo messi subito all’opera per garantire il pieno rispetto delle disposizioni di carattere sanitario”, ha commentato l’Assessore ai Lavori Pubblici Moreno Primieri.”In aggiunta ai lavori di adeguamento già programmati per rispondere alle linee guida anti-Covid”.

In particolare, questi sono stati gli interventi condotti nei diversi plessi:

Scuola materna di Pian di Porto

Efficientamento energetico Pian di Porto per € 70.000,00 ai quali si è aggiunto l’intervento per € 10.000,00 per rifacimento guaina tetto, tenuto conto delle problematiche di infiltrazione più volte evidenziate. Inizio lavori 6 luglio fine lavori 9 settembre 2020.

Scuola elementare di Ponterio

Efficientamento energetico per € 98.000,00 più lavori di tinteggiatura (con approvazione di perizia) e piccolo intervento in copertura Interventi Fondi PON Anticovid € 70.000,00 Fondi assegnati a luglio. Inizio lavori 11 maggio 2020.

Plesso del Broglino

Completamento sostituzione infissi, Importo € 45.000,00 circa, inizio lavori maggio 2020.

Ulteriori lavori con fondi governativi sono potuti iniziare dopo ferragosto ed hanno interessato i plessi di Ponterio, Porta Fratta, Scuola media Cocchi, Scuola Aosta, oltre che acquisto degli arredi in consegna. A questo si aggiungono i consueti interventi delle manutenzioni.

Alla scuola Aosta infine, si è riusciti a completare gli interventi per il rilascio del CPI ed è stato montato il servoscala per l’aula informatica.

Sono appena stati consegnati i banchi previsti dal Governo; il Comune Todi, nel corso dell’estate, ha provveduto a dare pieno sostegno alla direzione didattica per lo smaltimento dei vecchi banchi e il recupero di quelli utilizzabili.

Gli uffici comunali si sono inoltre impegnati al recupero di ulteriori locali al fine di aumentare il numero delle aule disponibili vista la necessità di distanziamento sociale tra le persone, alla sistemazione degli spazi esterni al fine di scaglionare l’arrivo e ingresso degli alunni in piena sicurezza.

L’Amministrazione comunale intende ringraziare pubblicamente i dipendenti comunali, il personale delle scuole, i volontari della Protezione Civile, in quanto il lavoro di squadra ha permesso di provvedere in tempi record ai bisogni delle scuole di Todi, in questo delicato momento.

 

Il Partito Socialista di Todi scrive a Francesca Peppucci,consigliere regionale della Lega

Nella lettera frecciata finale al Sindaco di Todi,Antonino Ruggiano

 

“Dalle sue dichiarazioni di questi giorni , in merito alla riapertura di alcuni servizi presso l’Ospedale di Pantalla, comprendiamo che lei ignora quanto sta accadendo nel suo territorio elettorale di riferimento. Eppure lei ha avuto un notevole successo essendo di Todi, nella Media Valle del Tevere, tanto da non accorgersi che i suoi amici veneti stanno smantellando pezzo per pezzo l’Ospedale di Pantalla.

Con le sue dichiarazioni ad effetto, più o meno suggerite, sta cercando di propinare ai cittadini tuderti l’idea che dal 14 settembre saranno ripristinate attività Ambulatoriali di Ostetricia-Ginecologia e Pediatria in regime di DaySurgery che significa un intervento, se va bene, alla settimana, quando presso  il piccolo Ospedale di Castiglione del Lago( ormai punto di riferimento della Laga) ne fanno molte di più. Tutto questo Consigliera Peppucci , ce lo vuole far passare come una manna caduta dal cielo ber buona grazia dell’Assessore Regionale  alla Sanità Sig. Coletto venuto dal Veneto a rimettere a posto la Sanità Umbra. Veramente non ne sentivamo la necessità.

Ma l’Ospedale di Pantalla, se lei si fosse informata, non ha mai avuto attività Ambulatoriali di Ostetricia-Ginecologia e Pediatria e tantomeno DaySurgery.

L’Ospedale di Pantalla, dalla sua apertura, ha sempre avuto REPARTI di Ostetricia-Ginecologia, Pediatria e Chirurgia

Ci dice dove sta il potenziamento tanto sbandierato da lei e dal suo Assessore Regionale Sig. Coletto?

Se non riesce a comprendere la differenza tra Attività Ambulatoriali che sono tipiche di un Centro Salute ed Attività di Reparto che sono di competenza Ospedaliera, quindi se non riesce a comprendere la differenza tra un Distretto ed un Ospedale, visto che lei è una di quelli che partecipano a decidere in Consiglio regionale della salute degli Umbri e non solo, non resta che augurarci di stare tutti sempre bene!

Se invece l’ordine di scuderia a cui lei deve sottostare – in barba agli interessi dei cittadini tuderti e della Media Valle del Tevere tra cui anche quelli che l’hanno votata – è quello di continuare a dire che tutto sta ritornando alla normalità, allora continui pure su questa strada, ma come si dice a Todi: prima o poi i nodi vengono al pettine.

E per ultimo Sindaco Antonino Ruggiano per lei, arrivati a questo punto, la Vita le sembra ancora Bella?

Partito Socialista Italiano –Sez. G. Matteotti

Programmata venerdì 11 settembre inaugurazione palestra Ponte Rio

 

Sarà inaugurata venerdì 11 settembre 2020, alle ore 18,00, la nuova Palestra della scuola elementare di Ponterio, alla presenza dell’Assessore Regionale Paola Agabiti, del Sindaco di Todi Antonino Ruggiano, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Moreno Primieri, e del Rup Architetto Marco Spaccatini.

Il Sindaco Ruggiano sottolinea che “la realizzazione della nuova struttura a servizio della scuola primaria è un’opera lungamente attesa che va ad arricchire tutta la comunità cittadina”.

“D’altra parte – aggiunge l’Assessore Primieri – la rilettura del progetto originario di palestra a servizio della scuola elementare ha definito, oltre allo specifico uso a supporto all’attività scolastica, un’opera più in generale a servizio della collettività frazionale e dell’intera città di Todi”.

La città sarà così dotata di un impianto sportivo regolare per la pratica di tutta una serie di attività sportive indoor: dal basket alla pallavolo, al calcetto.

Inoltre, specifiche scelte come una particolare pavimentazione in gomma, alternativa al tradizionale parquet, consentiranno la pratica di tutti gli sport a rotelle e l’assenza di barriere architettoniche sia nella palestra che negli spogliatoi, con servizi igienici specifici, permetterà la pratica di attività sportiva alle persone diversamente abili, fornendo un ulteriore motivo di interesse.

In aggiunta all’attività sportiva diretta si è scelto di inserire alcuni accorgimenti che permetteranno, una volta ottenute tutte le autorizzazioni, di avere un locale di pubblico spettacolo per spettacoli, incontri, assemblee, dibattiti, completamente rispettoso delle normative.

La fine dei lavori conclude un iter amministrativo complesso a causa della presenza di molteplici forme di finanziamento e di diversi meccanismi di utilizzo delle risorse, che è stato messo a punto grazie agli atti di indirizzo della Giunta, a cui hanno fatto seguito le determinazioni del Responsabile di Servizio Urbanistica, Gestione e Pianificazione del Territorio del Comune di Todi. Il costo complessivo dell’impianto è di circa 1 milione di euro.

 

 

A TODI IL QUINTO FESTIVAL DI MUSICA SACRA TRA CONCERTI E INCONTRI

 

Il festival di Musica sacra a Todi si terrà per la sua quinta edizione, rispettando la normativa anti Covid, da venerdì 11 a domenica 13 settembre. Lo scenario unico e spettacolare sarà il Tempio della Consolazione che ospiterà due concerti e un’importante conferenza dedicati appunto alla musica religiosa.

Sabato 12 settembre alle 10.30 avrà luogo l’incontro dal titolo ‘La musica a servizio della parola’, in cui verrà spiegato come, a partire dal 1600, la musica non sia più protagonista dell’opera d’arte ma a servizio della parola, elemento principe della comunicazione. A dibattere della tematica importanti relatori, a partire da monsignor Vincenzo De Gregorio, direttore artistico del festival e già direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, Luca Della Libera, docente di storia della musica e critico musicale de Il Messaggero, e il maestro Emiliano Leonardi, altro direttore artistico del festival. A coordinare l’incontro sarà Claudia Orsini, presidente dell’Ente tuderte di assistenza e beneficenza (Etab) organizzatore del festival in collaborazione con il Pontificio istituto di Musica sacra e la società Suoni dal legno.

Ad aprire e chiudere il Festival di musica sacra di Todi saranno due concerti. Venerdì 11 settembre alle 21 quello dell’ensemble vocale Umbriae Voces che proporrà l’Ave Maria, passando dalla tradizione popolare alla musica colta. Domenica 13 settembre, infine, sempre alle 21 al Tempio della Consolazione, si chiude con un concerto barocco in cui si esibiranno Luca Venturi al violino e Marco Venturi al clavicembalo.

Comunicato stampa :” Todi Festival 2020, tutti i numeri della 34esima edizione.”

 

È tempo di bilanci per Todi Festival che ha chiuso la sua 34 esima edizione con una conferenza stampa di consuntivo, questa mattina alle 11.30 nella Sala Giunta dei Palazzi Comunali a Todi. A raccontare in numeri l’edizione 2020 c’erano il Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, il Direttore Artistico di Todi Festival, Eugenio Guarducci e il Direttore Generale, Daniela De Paolis.

Quinto anno consecutivo di affidamento all’Agenzia Sedicieventi, Todi Festival è stato realizzato con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il patrocinio e il contributo di Comune di TodiRegione Umbria e La Consolazione E.T.A.B. Prezioso il sostegno di varie realtà imprenditoriali, locali e non: Gruppo TodiniCantina RoccafioreStudio Legale MeliadòSpazzoni Giuseppe SpaGraphic Masters e Anteo, alle quali si è aggiunta la rinnovata collaborazione con la Provincia di Perugia e con le vivaci Associazioni culturali Todi per l’Arte e Pro Todi.

Grande soddisfazione – dichiara il Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano – per una edizione che di minore ha avuto solo la durata. Todifestival ha dimostrato tutta la sua vitalità e la sua assoluta necessità di esserci. Il teatro innanzitutto, quale vero e proprio trampolino per la nuova stagione. Poi le arti visive. L’editoria di pregio e la grandissima chiusura in musica. Tanta gente e la stampa nazionale che ci ha seguito come non mai. Grazie al Direttore, allo staff ed alla città che ha partecipato come non faceva da tempo. Ci vediamo il prossimo anno”.

È stato premiato – afferma Eugenio Guarducci, Direttore Artistico Todi Festival – il coraggio di intraprendere, di farlo dimostrando che si può tornare ad assistere allo spettacolo dal vivo nei luoghi deputati: teatri e  piazze. Il tutto non venendo mai meno alla necessaria prudenza e nel rispetto dei protocolli sanitari vigenti. Anche quelle strisce marroni di tnt, che vietavano l’uso di poltroncine o sedie, hanno caratterizzato queste quattro giornate di Todi Festival. Un simbolo molto forte che ha contribuito, con eleganza, a mitigare quel comprensibile clima di preoccupazione che si percepisce ormai da tanti mesi”.

Passando al resoconto in numeri: Todi Festival si è svolto quest’anno in 4 giornate di eventi dislocati in 16 luoghi della città, con oltre 70 artisti coinvolti. Ben 13 le proposte in esclusiva tra debutti nazionali e regionali, di cui 2 coproduzioni Todi Festival: lo spettacolo inaugurale Era un fantasma e l’altrettanto apprezzato The darkest night.  Due sono stati quindi gli spettacoli sold out tra quelli in programma al Teatro Comunale, mentre i 4 spettacoli della rassegna Todi Off, insieme a quello messo in scena a Palazzo Francisci, hanno registrato il tutto esaurito ancora prima dell’inizio del Festival. Carta vincente anche quella di tornare in piazza con il concerto di chiusura, affidato quest’anno al sold out di Max Gazzè.

Grande successo per le 5 esperienze formative, tra masterclass e laboratori, che si sono svolte in parte presso la splendida cornice del Palazzo del Vignola e in parte nell’altrettanto suggestivo ex Monastero della SS. Annunziata. Assiduamente frequentate da 40 allievi provenienti da tutta Italia, hanno rappresentato per i partecipanti una preziosa opportunità di studio e lavoro condiviso, vissuta con una passione e impegno pari all’entusiasmo mostrato dagli infaticabili cinque docentiElena BucciLetizia RussoMichele SinisiLino Strangis e Andrea Pocosgnich.

Sfida vinta anche per il nuovo contenitore T-Short che, con il suo focus sull’intermedialità applicata allo spettacolo dal vivo, ha dimostrato l’evidente esigenza di dare voce a queste innovative tematiche.

Ampio spazio anche all’arte contemporanea che ha conquistato il pubblico con l’esposizione firmata Roberto Bernardi e Raphaella Spence, autori del Manifesto 2020, allestita presso la splendida Sala delle Pietre, per proseguire con l’esposizione collettiva diffusa Todi Open Doors, che, grazie a Silvia Ranchicchio e Michele Ciribifera, ha artisticamente occupato gli androni di 6 palazzi storici del centro città e con l’esposizione di Sofia Ricciardi presso l’esclusivo spazio curato da UNU unonell’unico.

Successo anche per gli Incontri con l’Autore che grazie alla collaborazione con gli autori Enrico MenestòPaola Ghirotti e Nicola Genovese, hanno saputo coinvolgere varie tipologie di pubblico, a partire dai più piccini ai quali, in compagnia del Premio Andersen Nicola Cinquetti, era dedicata la sezione Todi Festival Kids.

Todi Festival ha attratto anche il popolo del web. Il sito todifestival.it ha infatti riscontrato un incremento generale delle visualizzazioni del 20% circa rispetto allo scorso anno. Le visite nei quattro giorni del Festival hanno inoltre registrato valori raddoppiati rispetto alle ultime quattro giornate dell’edizione 2019.

In crescita anche il ritorno avuto sui social, in particolare su Facebook dove le persone raggiunte sono più che raddoppiate rispetto allo scorso anno superando le 653mila.

Official Carrier di Todi Festival 2020 è stata Trenitalia.

FESTA A TODI DI SANTA MARIA DELLA CONSOLAZIONE INDICAZIONI UTILI PER PARTECIPARE GLI EVENTI IN SICUREZZA

NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA SI POTRA’ COMUNQUE FARE ALMENO IL SEGNO DELLA CROCE ?

Il prossimo 8 settembre a Todi sarà celebrata la festa della Natività della Vergine, ricorrenza tra le più sentite dalla comunità tuderte.
L’Amministrazione di ETAB, di concerto con il Comune di Todi e gli altri enti preposti, ha adottato un nuovo piano di sicurezza e sanitario, redatto dall’Ing. Marta Antonini, che consentirà di poter partecipare in piena sicurezza a tutti gli eventi e, a chi riterrà di essere presente alle celebrazioni, di farlo in piena sicurezza mentre, a chi riterrà più prudente evitare luoghi più affollati, di godere dello spettacolo pirotecnico a distanza o direttamente a casa propria visto che si cercherà di garantire anche una diretta social.
Si ritiene utile riportare alcune indicazioni per chi intenderà partecipare alle varie iniziative.
Ogni giorno dal 5 al 7 settembre (dalle ore 17,30) è in programma il triduo che prevede il Rosario e di seguito la Santa Messa.
Per la fruizione delle celebrazioni si rinvia al protocollo CEI Governo reperibile al link http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/Protocollo_CEI_GOVERNO_20200507.PDF
Il giorno 8 settembre sono state previste, al fine di accogliere più persone possibili entro il limite dalla contingenza prevista (200 posti), 4 celebrazioni liturgiche alle ore 8 – 9,15 – 10,30 – 11,45.
Si segnala che sarà più facile partecipare alle celebrazioni del mattino poiché parte dei posti durante la messa solenne del giorno 8 settembre, alle ore 18 sono riservati alle autorità religiose, civili e militari e il numero massimo è pressoché raggiunto.
Prima di ciascuna celebrazione la chiesa dovrà essere sgomberata per consentire le necessarie operazioni di sanificazione, ragion per cui alle ore 17,15 circa la chiesa sarà obbligatoriamente chiusa per un breve periodo.
Alle ore 20,45 circa (o non appena notte) è in programma lo spettacolo pirotecnico.
L’invito è di non concentrarsi esclusivamente nelle aree prossime al Tempio e comunque in generale quello di evitare assembramenti potendo godere, com’è senz’altro noto, della vista di fuochi anche dai tanti suggestivi scorci.
In ogni caso sarà obbligatoria la mascherina anche all’esterno dell’area circostante il Tempio della Consolazione.
I Varchi alle aree della festa saranno controllati dalle forze dell’ordine e saranno osservate le limitazioni al traffico veicolare e pedonale.
Si riportano inoltre le principali disposizioni da osservare all’interno dell’area circostante il Tempio (anche all’aperto):
– indossare sempre apposita mascherina nell’area della manifestazione
– mantenere sempre una distanza interpersonale maggiore di un metro
– igienizzare frequentemente le mani
– sottoporsi al controllo della temperatura (prima di uscire di casa e recarsi nei pressi dell’area ove l’evento si tiene)
– non introdurre cibi e bevande all’interno dell’area
– non creare assembramenti di persone
– evitare abbracci e strette di mano
– evitare di abbandonare oggetti personali all’interno dell’area della manifestazione.
Si ringrazia per la preziosa collaborazione la sezione tuderte della Croce Rossa Italiana di cui ETAB è socio perpetuo dal 1952, l’Associazione di protezione civile “La Rosa dell’Umbria Onlus” e il Comune di Todi.
La pulizia dell’area al termine della festa sarà curata dalla Gesenu a carico del Comune di Todi.
I varchi saranno controllati dalla protezione civile suddetta e dal personale delle forze dell’ordine.
I varchi di accesso e di uscita saranno separati e individuati con apposita cartellonistica.
Sarà utilizzato un megafono per avvisi ed indicazioni al pubblico e comportamenti da tenere e le misure da adottare in caso di emergenza ed evacuazione dell’area.
Si applicano le vigenti disposizioni sulla segnaletica di sicurezza espressamente finalizzate alla sicurezza antincendio ed evacuazione, in particolare: uscite di sicurezza, percorsi di esodo, estintori.
Apposita segnaletica di sicurezza ricorderà le normative anti-contagio e le norme di comportamento.
Per evitare problemi di viabilità è stato richiesto l’intervento della Polizia Municipale e della Protezione Civile.
Il pronto intervento sanitario è assicurato dai volontari della CRI di Todi.

Un commosso ricordo di Paola Bianchini.Le parole di Fabrizio Baffoni(Consigliere Etab)

 

Quale consigliere di ETAB che ha collaborato e conosciuto la Dr.ssa Paola Bianchini sento di dover

esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia per la sua prematura scomparsa.

ETAB, insieme al Comune di Todi e alla  Usl è stata fondatrice del centro per i DCA di Todi a Palazzo Francisci, il primo centro d’Italia pubblico di contrasto ai disturbi del comportamento alimentare.

L’apporto di Paola a questo progetto storico per  Todi e l’Umbria è stato fondamentale e significativo.

Ci piace ricordare l’entusiasmo che metteva nel tenere i gruppi di ascolto dei genitori, il modo più concreto ed efficace per contrastare questa subdola e insidiosa patologia.

Ci piace ricordare il suo contributo innovativo  nel contrasto alla cura: tanti in visita per apprendere la lotta ai DCA a Todi sono stati colpiti nel trovare una filosofa tra i sanitari, in trincea, al fronte a combattere la malattia.

Ci piace ricordare i notevoli risultati raggiunti sotto il profilo scientifico poiché con il progetto di ricerca, presso il nostro ente benefico, sono state gettate le basi, le “buone pratiche” per contrastare efficacemente una delle malattie che più colpisce i giovani e giovanissimi.

Ci piace ricordare quei volti oppressi e stravolti dalla malattia di degenti e familiari che, dopo un colloquio con Paola, tornavano ad essere meno gravati, più speranzosi, consapevoli, raggianti, umani.

Ai tanti che hanno avuto la fortuna di incrociarla sul proprio cammino piacerà ricordare Paola, guardando verso il cielo dove la sua anima ha trovato un luogo

Siamo molto colpiti e addolorati per questa grave perdita, ma ancora più forte è il sentimento di gratidutine per il dono di averla conosciuta.

Ci uniamo al dolore della famiglia per questa grave e prematura perdita.

Ciao Paola!

Fabrizio Baffoni – Consigliere LA CONSOLAZIONE ETAB

Etab La Consolazione Federico Fellini e Danilo Donati

 

L’Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza Etab -La Consolazione che opera da più di 500 anni nella città di Todi, proprietario e custode, tra l’altro, del tempio di Santa Maria della Consolazione e della Torre Caetani, oggi sede della Tower Gallery, patrocina con convinzione la mostra-evento su Federico Fellini e Danilo Donati che verrà inaugurata sabato 5 settembre alle ore 18,00 dagli ideatori e realizzatori Diego Costantini e Roberta Giulieni, con l’intervento di Corrado Augias e di Luigi Bonanno studioso dell’opera di Donati.

Danilo Donati che  ha trascorso in Umbria un lungo periodo della sua vita, il legame profondo con Federico Fellini, due grandi del cinema italiano ricordati da Diego Costantini  e Roberta Giulieni a Todi, nella torre medioevale, con una esposizione di opere, ricordi  ed oggetti, alcuni del tutto inediti e di grande valore. La torre medievale ospiterà, infatti, bozzetti, copioni originali, ritratti inediti e scherzosi unitamente a quadri, fotografie, maschere ed anche il premio Oscar ed i premi  David di Donatello assegnati a Danilo Donati. Una mostra tutta da vedere, una visita alla torre medioevale che è già uno dei più importanti edifici storici della città che, al piano primo, ospita anche una mostra collettiva di pittori del realismo magico.

Come nel rinascimento che ha dato vita alla creazione della fabbrica del Tempio della Consolazione, nella rinascita post-covid Etab sostiene convintamente questa iniziativa, interessante e culturalmente elevata, che con la figura del maestro Danilo Donati trova un collegamento originale e inedito rispetto al panorama delle celebrazioni felliniane.

La formula itinerante della mostra, la sinergia tra diversi  interlocutori accumunati dalla passione per il cinema, per il bello, per la cultura,  eleva il progetto ad iniziativa eticamente doverosa e pienamente in linea con le finalità istituzionali dell’Ente che mai, come in questo periodo, sta concentrando ogni suo sforzo a supporto del rilancio della città di Todi e della comunità.

Apertura della XXXIV edizione del Todi Festival giovedì 3 settembre

 

Era un fantasma, attesissimo da pubblico e critica, inaugura, alle ore 21, il cartellone degli spettacoli al Teatro Comunale. Il debutto nazionale prende il via da un testo inedito di Arianna Mattioli, messo in scena da Lorenzo Lavia che è anche uno dei protagonisti, insieme a Ninni BruschettaLodo Guenzi Matteo Branciamore. Claudio ha una moglie e tre figli: Tommaso, Romano e Arturo. Quest’ultimo è rinchiuso in un centro di riabilitazione (praticamente un manicomio) da quando, vent’anni prima, ha causato un incidente stradale che ha portato sua madre a entrare in coma e a non uscirne più. Bloccata dentro a un corpo inerme, la madre è tuttavia l’ago della bilancia di ogni scelta, di ogni recriminazione e di ogni rivalsa di quanto resta di quella famiglia, tenuta in piedi solo dall’attesa di un risveglio che non arriva. Una commedia amara, un giro vorticoso all’interno di una dinamica apparentemente grottesca e con un epilogo inatteso.

A pieni giri, presso il Palazzo del Vignola, anche Teatro e Critica Lab, workshop di scrittura critica e redazione giornalistica con lo scopo di trasferire, tramite il dialogo e il lavoro di gruppo, un’esperienza orientata alla formazione di uno sguardo attento, partecipato e approfondito sulle arti della scena. Per tutta la durata del Festival il gruppo, composto da nove partecipanti, seguirà le attività e gli spettacoli in programma, per raccontarli quotidianamente lavorando come una vera e propria redazione giornalistica. Condotto da Andrea Pocosgnich (fondatore di Teatro e Critica), il Laboratorio produrrà un foglio quotidiano dal titolo Infinito Futuro, distribuito nei luoghi del Festival. In un lavoro dinamico e collettivo, i partecipanti potranno così sperimentare i formati e i linguaggi del giornalismo: recensione, editoriale, intervista e diario di visione, tecniche di scrittura, editing, impaginazione, titolazione e pubblicazione.

Di seguito, in dettaglio, gli appuntamenti della prima giornata linkati alla relativa pagina del sito www.todifestival.it:

Comunicato stampa del Coordinatore di Forza Italia di Todi

 

Forza Italia Todi intende esprimere il più vivo e sincero apprezzamento per il lavoro svolto dal Presidente
Bruno Severi e dall’intero Consiglio di Amministrazione dell’Azienda per i servizi alla persona “Veralli
Cortesi”. Sin dall’insediamento, come è nello spirito e nella tradizione degli uomini che rappresentano Forza
Italia e come peraltro richiesto dalla gestione di un Ente che eroga servizi così “particolari” e delicati come Veralli Cortesi, il Presidente Severi ha lavorato con competenza, dedizione e soprattutto nel più assoluto riserbo.
Crediamo comunque che non si possano tacere gli straordinari risultati raggiunti in questi anni.
A partire dall’affidamento della gara dei servizi passando per la oculata ed attenta gestione dell’emergenza
Covid19, in virtù della quale le misure di salvaguardia adottate dalla residenza protetta tuderte sono state
prese come esempio a livello nazionale, oggi il risultato che il Consiglio di Amministrazione Veralli Cortesi
sottopone al giudizio dei tuderti è la rinegoziazione del mutuo di 4 milioni di Euro contratto a suo tempo per
il finanziamento delle opere di adeguamento ed ampliamento della Residenza Protetta nonché per la
ristrutturazione ed il risanamento conservativo della struttura esistente.
La rinegoziazione del mutuo, giunta a buon fine dopo un iter particolarmente difficile e complesso,
permetterà infatti di ottenere un risparmio per l’Istituto di circa 700.000 Euro.
Una somma considerevole che permetterà di liberare risorse per i nuovi ed ulteriori progetti di sviluppo
ed ampliamento dei servizi erogati dall’Ente.
Primo tra tutti l’intenzione da parte del Presidente Bruno Severi e dell’intero Consiglio di Amministrazione
di procedere alla progettazione ed al finanziamento di un ulteriore ampliamento volto alla realizzazione di
una struttura specificatamente dedicata ad accogliere anziani affetti da morbo di Alzheimer.
Una patologia che, stante i dati statistici nazionali, risulta purtroppo in forte crescita e per la quale i centri
di cura e trattamento risultano essere, oltrechè insufficienti, per lo più collocati nel nord Italia.
Forza Italia Todi si pone quindi al fianco del Presidente Bruno Severi, appoggiandone e sostenendone
l’operato e ringraziandolo per lo spirito di dedizione e la competenza che da sempre lo hanno
contraddistinto.
Coordinatore di Forza Italia di Todi

Renzo BOSCHI