PRESENTATA LA LISTA DEL PARTITO DEMOCRATICO PER LE ELEZIONI COMUNALI DI TODI

 

Esperienza. Ricambio generazionale. Competenza. Larga rappresentanza sociale. Radicamento territoriale. Con queste parole si può riassumere la lista del Partito Democratico per le comunali del 12 giugno, presentata oggi all’Hotel Tuder di Todi.

Un evento partecipato in massa dalla comunità del Partito Democratico di Todi con i suoi consiglieri comunali, iscritti, simpatizzanti e semplici elettori e che ha visto la presenza del candidato sindaco Fabio Catterini, della sottosegretaria Anna Ascani, del segretario regionale Tommaso Bori, della capogruppo regionale Simona Meloni, del coordinatore della segreteria regionale Joseph Flagiello, del consigliere regionale Michele Bettarelli e dei sindaci della Media Valle del Tevere Marsilio Marinelli e Gianluca Coata.

Una lista forte e rappresentativa della città, costruita con uno sforzo unitario ed aperta anche a personalità della società  civile con una sensibilità ed un cultura politica progressiste, ma senza la tessera del partito in tasca.

Il Partito Democratico di Todi, negli scorsi mesi, si è fatto promotore del processo di ricostruzione del centrosinistra che ha avuto in Fabio Catterini il suo punto di sintesi. Un campo largo di forze civiche e progressiste il cui motore è rappresentato, per l’appunto, dal Partito Democratico che si presenta all’appunto elettorale con una classe dirigente rinnovata pronta alla sfida del governo, una visione di lungo periodo per Todi e la volontà di chiudere il ventennio della decandente era Ruggiano.

Nel corso della manifestazione è emerso in modo netto l’orgoglio di appartenere a questa grande comunità politica, l’unico vero partito cittadino, una forza popolare e di governo che, anche nel recente passato, ha garantito il buon governo di Todi e punta a far rinascere presto la nostra città rendendola più forte, più solidale e più sostenibile.

Ecco i sedici candidati: Bruna Arcangeli, Paola Biganti, Alviero Bossi, Alessandro Colombo, Piergiorgio Crisafi, Tareq El Kajjyouy detto Tareq, Federica Farinelli, Paolo Ferracchiati, Sergio Guarente, Cecilia Isacco, Umberto Magni, Matteo Mancinelli, Riccardo Massei, Catia Massetti, Tiziana Qama detta Quama, Matteo Quartucci.

Si accende la campagna elettorale con un comunicato stampa del Partito Democratico di Todi al fulmicotone !

 

” CARI BOSCHI E RUSPOLINI, BASTA CAMPAGNA ELETTORALE DALLE ISTITUZIONI! “

” In questi cinque anni di giunta Ruggiano-Ruspolini l’agire amministrativo ha visto la più totale confusione tra politica ed amministrazione, con comportamenti borderline e continui strappi alle più basilari regole di condotta in nome della “politica del fare” (visti i risultati, dovremmo aggiungere “i casini”). Insomma, le istituzioni sono state scambiate per casa propria senza alcuna accortezza o sobrietà.

Il caso del consigliere Enzo Boschi riassume alla perfezione quanto detto sopra. Egli infatti, dopo la vittoria di Ruggiano,veniva incaricato, come persona in quiescenza dalla PAdi svolgere la funzione di segretario del vicesindaco Ruspolini. Quindi, in quanto componente staff del vicesindaco, non poteva che svolgere attività di segreteria al servizio, rigorosamente volontario, di Ruspolini e, in quanto tale, non poteva e non doveva tenere rapporti diretti con gli uffici, né, tantomeno, impartire ad essi ordini di servizio. Questo perché non legittimato a farlo da alcun incarico istituzionale; per inciso, nemmeno chi riveste la carica elettiva di consigliere comunale può farlo. Ne discende che non poteva e non può raccogliere informazioni sui dati personali dei cittadini che chiamano il Comune di Todi per segnalare necessità di intervento sul territorio. La sola amministrazione autorizzata, per finalità proprie, all’acquisizione e al trattamento di questi dati è, giustappunto, il Comune, che non dovrebbe tollerare alcuna indebita ingerenza esterna.

Il fatto che questi comportamenti si siano reiterati quotidianamente nel corso di questo quinquennio svela la situazione precaria delle istituzioni tuderti. Che anche in campagna elettorale, però, il Boschi perpetui questi atteggiamenti a dir poco inopportuni è un fatto di una gravità inaudita. Se proprio deve fare propaganda elettorale che la faccia nella sede del comitato di Ruspolini senza utilizzare le istituzioni con annessi strumenti di lavoro, perché sono di tutti i tuderti! “

Comunicato stampa : “Appuntamento presso il Bar della Consolazione sabato 21 maggio ore 18,00 con Floriano Pizzichini “

 


Parte Sabato 21 Maggio, alle ore 18.00, dal Terrazzo del Bar della Consolazione, la campagna elettorale della Coalizione per il Cambiamento, a sostegno del candidato Sindaco Floriano Pizzichini. Nel corso dell’incontro verranno presentate le tre liste, Todi Civica, Progresso per Todi e Azione, insieme ai quarantotto candidati alla carica di consigliere comunale. Una squadra di donne e uomini, di giovani e di persone con esperienza, di rappresentanti del mondo del lavoro, delle professioni, dell’associazionismo, che hanno accettato questa straordinaria sfida, per interpretare un nuovo modo di fare politica e per ridare slancio alla città di Todi. Persone, movimenti civici e partiti, che in mesi di lavoro hanno condiviso un progetto comune ed un programma fortemente innovativo. Salute e lavoro sono le priorità. Lotta al calo demografico, difesa dei servizi sanitari, a partire dall’ospedale di Pantalla, iniziative concrete per il rilancio dell’occupazione, sostenibilità ambientale e attenzione balle categorie più deboli, saranno il cuore della nostra campagna elettorale. Per tre settimane saremo sul territorio, per incontrare i cittadini, aperti al dialogo e all’ascolto, con iniziative sui principali temi del nostro programma.
COALIZIONE PER IL CAMBIAMENTO
PER FLORIANO PIZZICHINI SINDACO

Comunicato stampa “CATTERINI: GRAZIE ALLE DONNE E UOMINI CANDIDATI NELLE NOSTRE LISTE. ORA INIZIA LA CAMPAGNA ELETTORALE. IL 12 GIUGNO SARA’ UNA SCELTA DI CAMPO.”

 

Voglio ringraziare le donne e gli uomini che hanno deciso di impegnarsi in prima persona candidandosi nelle liste a supporto della mia candidatura e del progetto Todi Rinasce. Con il deposito delle 4 liste del nostro schieramento inizia ufficialmente la campagna elettorale per le elezioni comunali.

Il 12 giugno gli elettori si troveranno – sostanzialmente – di fronte ad una scelta di campo.

Da un lato una amministrazione uscente, autoreferenziale, priva di progettualità che ha solo terminato o realizzato progetti, finanziamenti o canali di finanziamento ereditati dalla precedente amministrazione di centro sinistra e di cui immeritatamente si è vantata,  una amministrazione ideologica in diversi campi, che ha fatto sempre prevalere  logiche di schieramento anche rispetto alla difesa del diritto alla salute.

Dall’altro lato ci siamo noi, come elemento di novità che trae linfa dai migliori valori del riformismo, del progressismo, del civismo e del socialismo che tanto di buono hanno realizzato in questa comunità negli anni. Siamo determinati con progetti, idee, con una visione di Todi forte, solidale e sostenibile.

Occorre risvegliare Todi dal torpore e dall’immobilismo di questi anni.

Questa sarà la vera scelta e come dicevano i latini, tertium non datur!

STUDENTI DEL ‘SALVATORELLI MONETA’ IN PIAZZA A MARSCIANO CON LE LORO PRODUZIONI

 

Un forte desiderio di ritorno alla normalità e di mettersi in gioco ha accompagnato gli studenti dell’Istituto omnicomprensivo “Salvatorelli Moneta” di Marsciano che, in occasione della manifestazione ‘Street food’, nel centro storico del paese, hanno dato vita a una serie di iniziative. Rispetto ai vari indirizzi di studio, i ragazzi hanno presentato, all’interno di uno stand d’istituto, diverse attività, frutto dei laboratori a cui hanno partecipato nel corso dell’anno scolastico. Spreco alimentare, solidarietà verso le popolazioni colpite dalla guerra, attenzione al mondo delle api sono alcune delle macro-tematiche che gli studenti hanno avuto modo di affrontare.

La scuola offre loro la possibilità di ideare, progettare, realizzare e vendere oggettistica varia grazie alla collaborazione con l’Associazione ‘Salvatorelli Moneta School Camp, fondata dagli stessi docenti dell’Istituto. I laboratori che hanno maggiormente dato spazio alla creatività degli studenti sono stati quelli di meccanica, stampa 3D, chimica, scienze naturali, fisica e informatica e hanno coinvolto in particolare gli studenti dell’Istituto professionale. “Queste attività – spiegano dall’istituto – consentono un approccio al mondo reale, privilegiano il lavoro di gruppo, facilitano l’applicazione delle conoscenze acquisite, aiutano alla risoluzione di problemi, valutando opzioni e prendendo decisioni. La partecipazione all’evento in centro storico ha consentito di far apprezzare le diverse produzioni ai visitatori provenienti anche da fuori regione e di sperimentare le capacità comunicative e le tecniche di promozione e vendita degli studenti del corso ‘Servizi commerciali’”.

Quest’anno una parte della produzione è stata dedicata alla lavorazione artigianale della cera d’api con la realizzazione di candele a forma di rose, proposte per la festa della mamma. Durante l’evento si è organizzato anche un collegamento in diretta con ‘Radiophonica’, media universitario dell’Umbria che periodicamente cura la rubrica sul mondo delle api ‘Api On Air’ organizzata da #volandoconleapibees, apididattica per le scuole.

Inoltre, una rappresentanza della classe 2C Cambridge del Liceo Scientifico è intervenuta per un’opera di sensibilizzazione della comunità sul tema dello spreco alimentare, iniziativa che si contestualizza nel progetto ‘Call to action – RiCibo’ attivato nel percorso di Educazione Civica, nell’ottica di una formazione che promuova la transizione ecologica e persegua il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030. Un’occasione preziosa per gli studenti per confrontarsi con le persone sul problema dello spreco alimentare, dare e ricevere consigli utili a rendere la comunità più sostenibile. La classe ha chiesto la collaborazione della cittadinanza per raccogliere ricette anti-spreco tipiche della nostra tradizione che saranno inserite in un’applicazione ricettario in fase di realizzazione. “Nel corso dell’anno scolastico – hanno proseguito dal Salvatorelli Moneta – gli studenti hanno analizzato cause ed effetti dello spreco alimentare, raccogliendo dati anche locali tramite sondaggio d’Istituto e incontri con rappresentanti di Banco Alimentare dell’Umbria e di Caritas Perugia. I dati evidenziano che nel nostro territorio, come in tutti i paesi ricchi, lo spreco più consistente avviene tra le mura domestiche. Gli studenti hanno capito che si tratta di un problema globale, ma che ha aspetti migliorabili con azioni quotidiane del singolo cittadino improntate ai principi dell’economia circolare e della solidarietà”.

Durante l’evento, lo stand d’Istituto si è arricchito con l’allestimento di una mostra di dipinti, realizzati da studenti del Liceo Scientifico, della Scuola Secondaria di primo grado e dell’Istituto Professionale. Le opere sono state offerte per raccogliere fondi da destinare alla popolazione ucraina e hanno rappresentato il tema della “Pace” particolarmente sentito da tutti gli studenti e dai docenti.

 

La ” Coalizione del Cambiamento ” presenta Floriano Pizzichini candidato a Sindaco

 

“…appuntamento domenica 8 maggio ore 11,00 Hotel Tuder…”

 

La Coalizione del Cambiamento presenterà il proprio progetto politico e il Candidato Sindaco Floriano Pizzichini Domenica 8 Maggio alle ore 11.00 presso l’ Hotel Tuder di Todi.
Saranno presenti i referenti e i candidati delle forze politiche, dei movimenti civici e delle associazioni che hanno dato vita alla coalizione e che lavoreranno in questo mese di campagna elettorale per proporre ai tuderti un’alternativa forte, credibile e di reale cambiamento, rispetto alle logiche con cui è stata governata la nostra città nelle ultime legislature.

Difesa e rafforzamento dei servizi sanitari, a partire dall’ospedale di Pantalla, sviluppo occupazionale, qualità dei servizi e delle infrastrutture viarie,  lotta al calo demografico, sostegno al commercio e alle imprese, nuove politiche culturali e per il turismo, sostegno alle famiglie e una nuova e più moderna visione di città, capace di dare prospettiva e futuro alle giovani generazioni , saranno i temi al centro del nostro programma elettorale, con cui affronteremo questa importante ed impegnativa sfida, di cui, siamo certi, saremo protagonisti.

TODI CIVICA
AZIONE
ITALIA VIVA
BLU BELLA LIBERA UMBRIA
PROGRESSO PER TODI
EUROPA VERDE
ASS. CULTURA IDENTITÀ E TERRITORIO
GRUPPO RIFORMISTI TUDERTI.

Monte Castello Vibio : comunicato stampa dei consiglieri di minoranza

 

Monte Castello di Vibio è da qualche settimana ostaggio della spaccatura in seno alla maggioranza. Il  consiglio del 24 marzo 2022 ha sancito la definitiva rottura tra il sindaco e una parte del gruppo di  maggioranza, suggellata dalla mancata approvazione dell’aumento dell’aliquota IRPEF e quindi del bilancio  di previsione. L’evento, tuttavia, è sembrato essere l’ultimo atto di una conflittualità che da tempo esiste e  che pregiudica lo svolgimento dell’attività amministrativa, e ha dato il via ad un’offensiva del sindaco  consumata a colpi di whatsapp; i messaggini sono stati inviati ad una parte della popolazione (scelta in base a cosa? Pensavamo che il ruolo del sindaco imponesse di parlare alla totalità della popolazione!) ed hanno  diffuso lo sfogo del sindaco, contenente pure qualche inesattezza e diversi catastrofismi, riguardo il  fallimento dell’azione politica del gruppo di maggioranza.  

I messaggi del sindaco non fanno che confermare la sensazione di questi giorni: Monte Castello di Vibio non ha più una maggioranza in grado di amministrare. A nulla serve agitare gli spauracchi del commissario e dei  mancati investimenti; di certo, in questo momento, c’è solo l’impossibilità di questa amministrazione ad  andare avanti. La risposta del gruppo dei consiglieri in disaccordo è arrivata nei giorni scorsi, ed ha  evidenziato il carattere accentratore, autoreferenziale e divisivo di chi guida il nostro comune. Non c’è da  stupirsi, poi, se nel Libro Bianco (documento di marketing territoriale commissionato dall’amministrazione  e risalente a gennaio 2021) ci troviamo a leggere queste tristi descrizioni: “..la popolazione tende a  suddividersi in “fazioni” con evidenti elementi conflittuali che pregiudicano la nascita spontanea di una  cooperazione territoriale” o “..la popolazione vive come appartenente a comuni differenti. Ciò tende a  rendere la comunità ancora più frazionata”. 

Crediamo che il contesto storico imponga agli amministratori pubblici la massima disponibilità e  propensione alla condivisone di scelte strategiche per cercare di mettere al riparo i cittadini dagli tsunami  che rischiano di travolgerli per gli effetti delle problematiche nazionali e internazionali. Da parte nostra  abbiamo sempre cercato di non inasprire i toni, rendendoci disponibili alla collaborazione laddove ci fosse  stata richiesta, e per rispetto di noi stessi e della lealtà che abbiamo sempre professato rispediamo al  mittente le voci che qualcuno della maggioranza sta falsamente diffondendo, secondo cui il gruppo di  minoranza avrebbe richiesto un ingresso in giunta. 

Monte Castello è ormai ostaggio di questa incancrenita situazione politica, e gli effetti di questa paralisi si  vedono già in alcune scelte prese di recente (la sospensione del servizio educativo 0-6). La responsabilità,  ovviamente, ricade tutta su chi ha condotto Monte Castello di Vibio a questo punto, e i messaggi, ormai,  non servono più. La realtà dei fatti ci dice che il nostro paese non ha più una maggioranza che possa  lavorare serenamente, è quindi il momento che il sindaco ne prenda atto, metta da parte i personalismi e,  per il bene della comunità, rassegni le dimissioni.  

Monte Castello di Vibio 28 Aprile 2022 

I consiglieri di minoranza: Lista “INSIEME PER MONTE CASTELLO VIBIO”  

– Mazzocchini Diego 

– Lazzari Gianfranco 

– Alviero Palombi

Francesca Peppucci : “Ospedale Pantalla diventa Hub di Diagnostica cardiovascolare avanzata…”

 

“La delibera della Usl che identifica il centro di risonanza magnetica cardiaca dell’ospedale Media Valle del Tevere come centro di riferimento di Diagnostica cardiovascolare avanzata, rappresenta un riconoscimento significativo al lavoro dei professionisti che operano nel nosocomio della Media Valle del Tevere e mette a tacere ogni polemica sulla presunta volontà della Giunta di depotenziare la struttura”, esordisce il Consigliere Regionale della Lega, Francesca Peppucci.

“Tutte le iniziative messe in campo dall’amministrazione regionale in questi due anni testimoniano la ferma volontà di restituire alla sanità della Media Valle del Tevere il prestigio che la sinistra gli ha tolto – incalza Peppucci – nei prossimi mesi un ulteriore potenziamento tecnologico porrà la struttura all’avanguardia in Italia, grazie all’aggiornamento della risonanza magnetica e all’acquisto della Tac cardiaca. Un progetto che, insieme al finanziamento di 400 mila euro predisposto dalla Giunta per ridare vita al vecchio ospedale di Todi, chiuso dalle amministrazioni regionali a guida PD, testimonia la volontà di operare in ottica di rafforzamento e valorizzazione non solo alla sanità, ma dell’intero comprensorio della Media Valle del Tevere.

Il nosocomio di Pantalla, – riprende Peppucci – grazie alla professionalità di medici, infermieri, operatori sociosanitari e alla presenza di macchinari all’avanguardia, attrae utenti anche dalle regioni limitrofe. È proprio nella piena consapevolezza della centralità che l’Ospedale della Media Valle del Tevere riveste, non soltanto per l’Umbria, che la Giunta Regionale, con il supporto delle amministrazioni comunali, sta lavorando in ottica di sviluppo e collegamento con l’Azienda Ospedaliera di Perugia, principale polo sanitario della regione. Ancora una volta – conclude Peppucci – il governo regionale a trazione Lega mette a tacere con i fatti le polemiche vuote e sterili di chi per anni ha umiliato questa struttura depotenziando servizi e organico”.

 

Riqualificazione straordinaria, impiantistica e funzionale del teatro comunale di Todi.

 

È stato predisposto il progetto definitivo di riqualificazione del teatro comunale di Todi che sarà reso ancora più funzionale, nonché adatto ad ospitare spettacoli dal vivo ed eventi di diversa natura, soprattutto in virtù delle conseguenze che la pandemia da covid-19 ha richiesto, sia nella fruizione degli spazi destinati al pubblico spettacolo, sia da parte degli spettatori, sia nell’interazione tra i vari soggetti attori coinvolti nell’organizzazione della macchina teatrale.
Lo annunciano il Sindaco Antonino Ruggiano e l’Assessore ai LLPP e Urbanistica Moreno Primieri.
L’intervento è stato inserito nell’ambito dei finanziamenti regionali Por-fers 2014-2020 azione 5.2.1.
L’insieme degli interventi proposti, si pone come fine principale quello di consentire al Teatro Comunale di essere un luogo più sicuro, performante e capace di ospitare produzioni teatrali con esigenze tecniche e necessità sceniche sempre più elevate.
Nello specifico gli interventi riguardano i servizi igienici, i camerini e l’ingresso del Foyer-caffè.
Per quanto riguarda il blocco camerini, stante la vetustà delle dotazioni tecnologiche ed impiantistiche e delle finiture e degli arredi si prevederà la sostituzione integrale delle stesse, con riqualificazione complessiva dei camerieri secondo i caratteri architettonici degli ambienti.
Per quanto riguarda il blocco dei servizi igienici si prevede la sostituzione integrale delle dotazioni, con una complessiva riqualificazione dei caratteri architettonici.
Inoltre l’intervento contempla la realizzazione di un servizio igienico al piano terreno, in uso al pubblico dei visitatori in adiacenza agli ambienti di ingresso del Foyer, nel rispetto dei requisiti di piena accessibilità anche per i fruitori con eventuali disabilità.
Inoltre, il progetto prende in considerazione una riqualificazione generale e un adeguamento tecnologico dei locali destinati dell’ingresso con la disposizione di grafica segnaletica.
Ora lo studio sarà sottoposto alla SABAP / Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e   paesaggio dell’Umbria e poi alla Regione Umbria prima di procedere con l’approvazione dell’esecutivo, allo scopo di condividere, nelle linee essenziali, la scelta metodologica e la selezione specifica di tecnologie e materiali di finitura e rivestimento.
Il cronoprogramma prevede l’inizio dei lavori per settembre 2022 per un costo € 200.000,00.

Martedì 26 aprile ore 18,15 premiazione delle eccellenze dello sport tuderte

 

Martedì 26 aprile, dopo un anno di pausa dovuto alla situazione pandemica, torna la Festa dello Sport di Todi, organizzata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Todi, di comune accordo con le Società Sportive. L’evento, in programma alle ore 18,15 presso la Sala del Consiglio, vedrà la partecipazione del Presidente del CONI Umbria Generale Domenico Ignozza e delle Società ed Associazioni Sportive del territorio. Nell’occasione verranno premiate alcune eccellenze dello Sport Tuderte, che hanno ottenuto riconoscimenti e titoli a livello mondiale, europeo o nazionale nelle annate 2020 e 2021. Inoltre sarà l’occasione per fare il punto sulla situazione dello Sport nella nostra Città, sui progetti in corso e sulle misure da porre in essere per affacciarsi con uno sguardo positivo al futuro. La premiazione sarà introdotta dal Sindaco Antonino Ruggiano e dall’Assessore allo Sport Claudio Ranchicchio, che nell’occasione spiegherà anche il funzionamento della Consulta dello Sport, recentemente istituita all’unanimità dal Consiglio Comunale.