«

»

Apr 06

Andrea Carbonari,tuderte, sarà uno dei protagonisti a Brühl (Germania) del Festival degli Autori

 

Uno dei protagonisti del Festival degli Autori in programma dal 7 al 17 maggio a Bruhl (Germania) è il Prof.Andrea Carbonari,che vive nella città tedesca e che ha già ottenuto molti consensi come autore di poesie, racconti, filastrocche e testi teatrali.Ha collaborato con diverse case editrici italiane come la Rizzoli e la SEI, traducendo e curando l’apparato didattico di autori romantici tedeschi.

Con il racconto “Da una terra all’altra“ ha vinto il I. premio per la sezione narrativa di un concorso letterario in Italia (Perugia). Il testo è stato poi ridotto per la radio e trasmesso come radiodramma da Radio Rai International.

Di recente un suo monologo dal titolo “Non è vero” ha ugualmente ottenuto il 1° premio per inediti nell’ambito del “Concorso Regina Margherita-Le Muse” di Bordighera (Imperia).

Nel 2017 una sua poesia “Quelli che ami” si è classificata prima per originalità espressiva nell’ambito di un concorso di poesia a Todi.

I libri da lui scritti  per bambini: “Animali sui pianeti” e “Mo(n)di in rivolta” sono stati illustrati da sua figlia Elen.

Il professor Carbonari, che dal 2004 vive a Brühl e per la prima volta partecipa al Festival degli autori, ama definirsi “scrivente” e ciò che scrive sono “prove di scrittura” perché, come afferma lui stesso “la vita è un tentativo…a volte riesce meglio, altre peggio, altre ancora per niente.”

Nell’ambito del Festival sarà presente il 10 maggio alle ore 18.00 nella prestigiosa sede di villa Kaufmann (uno dei luoghi piú rinomati a Brühl insieme al castello augusteo), dove tratterà l’argomento “La comunicazione conosce molte lingue o nessuna”, con l’accompagnamento al pianoforte della figlia Elen e la moderazione di un conosciuto attor/regista/sceneggiatore della zona che si chiama Dietmar Jackobs.

Il 12 maggio alle ore 15.00 sarà presente, sempre nell’ambito dello stesso Festival,  nell’atelier di una pittrice dove sia in italiano che in tedesco verranno letti dei passaggi tratti dal raccontino “Bedenetto il pittore”, che rievoca, tra realismo e magia, la figura del pittore tuderte Benedetto Cascianelli, visto dalla prospettiva narrante di un bambino.

Ancora una volta il Professor Andrea Carbonari,oltre a mettere in luce le sue capacità di scrittore,o meglio di “scrivente” come ama definirsi, promuoverà Todi,la sua città,con un racconto incentrato sulla vita di un pittore,Benedetto Cascianelli.