«

»

Feb 12

La Chiesa di Sant’Antonio o della “Madonnuccia” in totale abbandono

 

E’ stato il TG3 dell’Umbria circa un mese or sono a proiettare le immagini inviate da un cittadino a denunciare il totale stato di abbandono della Chiesa di Sant’Antonio nella frazione di Montenero,più conosciuta con la denominazione popolare “Chiesa della Madonnuccia”.Posizionata lungo la strada provinciale 39 (Todi-Amelia) all’altezza del bivio per il paese di Montenero,da tempo remoto è un punto di riferimento non solo per i residenti.Oggi è completamente in rovina.

La porta è aperta,il tetto è caduto nella parte sinistra appena pochi metri dall’ingresso,l’acqua e l’umidità penetrano all’interno,il pavimento è cosparso di sporcizia e di sterco dei tanti animali selvatici che vi trovano riparo.I pochi banchi rimasti dove sedevano i fedeli durante la Messa sono marci.Anche l’affresco che sovrasta il piccolo altare è lesionato.Non si conosce perfettamente l’autore,ma è datato 1858.Abbiamo pensato allora di capire a chi appartenesse la proprietà della piccola e antica Chiesa “della Madonnuccia”:alla Curia o all’Ente Veralli Cortesi ? In una visura catastale del Maggio 2016 fattacci pervenire con sollecitudine dal Dottor Alfonso Gentili,Presidente dell’Ente Veralli Cortesi,si legge testualmente : CHIESA DELLA MADONNA DI PERTINENZA DELLA PARROCCHIA DI S.MONTENERO.

Ci auguriamo allora che chi ne è il proprietario pensi almeno a metterla in sicurezza.