Dic 15

Avis Umbria fa il punto sulle donazioni

 

Si è tenuto oggi alle ore 11 alla Regione, a Palazzo Donini in Corso Vannucci, l’incontro con l’Avis Regionale Umbria per fare il punto della situazione sulle donazioni regionali di sangue durante l’anno 2017. È stata anche un’occasione per presentare il nuovo Calendario Lunario Barbanera 2018 e il Piccolo Barbanera, a cura dell’editoriale Campi, in collaborazione con il Corriere dell’Umbria e l’Avis stessa.
Andrea Marchini, Presidente dell’Avis Regionale Umbria: “In questo anno si è registrata una vera e propria emergenza sangue; sono circa 1.600 le donazioni in meno rispetto all’anno 2016 e siamo molto lontani dai valori dell’autosufficienza nazionale. Le cause  sono da ricercarsi nella presenza della zanzara Chikungunya e di altri virus contagiosi. Questa iniziativa è un modo per condividere queste problematiche in un periodo di gioia per queste feste natalizie e sensibilizzare così le famiglie sulla questione, entrando nelle loro case anche grazie all’aiuto di questo calendario. Vi sono all’interno tutte le informazioni necessarie riguardo alla donazione e alla sua importanza; siamo riusciti con la tecnologia e la pubblicità a raggiungere un numero maggiore di utenti e ad avere così più donatori ma non abbiamo comunque raggiunto i numeri di 3 anni fa, con circa 5.000 donatori in più.

Coordinatore del Centro Regionale Sangue, Mauro Marchesi: “Sono pienamente d’accordo con il Presidente Avis, la donazione del sangue é molto importante. Sono stati fatti passi in avanti sull’utilizzo delle sacche raccolte, ottimizzandone l’uso e questo riesce in parte a sopperire alla mancanza di sangue. Stiamo cercando di migliorare l’accesso alla donazione cercando di dare la possibilità di farlo in futuro anche le domeniche e i pomeriggi; Quello che dobbiamo tutti tenere in considerazione è che potrebbe accadere a tutti di avere bisogno di una trasfusione. Nel periodo del terremoto ad esempio, ci sono state molte donazioni ma questa abbondanza non dovrebbe esserci solo in questi momenti tragici; il sisma è tutti i giorni e lo ritroviamo nei malati che hanno bisogno di sangue.

Direttore responsabile dell’editoriale Campi, Feliciano Campi:” L’attività dell’Avis mi ha sempre colpito; dobbiamo ricordarci che viviamo in una comunità con la propria identità e le proprie problematiche. Cerchiamo quindi di portare con questo calendario di Barbanera un pezzo di memoria di questa vita insieme nelle case. É importante donare sangue e farlo in maniera organizzata; ho scoperto che questo mondo è molto complesso e richiede programmazione e impegno costanti. Speriamo che questo gesto ci aiuti ad aumentare il numero di volontari in modo tale da superare le 40.000 donazioni annue, sia con i nuovi donatori che con la maggior frequenza di chi lo fa periodicamente”.

Dic 15

Todi, CasaPound “Grazie a Carla Spagnoli. Risibili le accuse del PD”,precisa Andrea Nulli

 

“Vorrei ringraziare personalmente e a nome di tutto il movimento Carla Spagnoli per le parole di solidarietà rivolte a CasaPound Italia in vista della manifestazione che ci vedrà impegnati sabato a Ponte San Giovanni, oltre che per l’apprezzamento per il nostro operato in Consiglio Comunale a Todi”. Così in una nota Andrea Nulli, capogruppo tuderte del movimento della tartaruga frecciata.

“Ritengo invece non ricevibili – prosegue Nulli – le accuse del PD tuderte. Oltre al risibile passaggio in cui dimostrano di non seguire nemmeno i lavori del Consiglio, affermando che avremmo votato la tassa di soggiorno, è piuttosto evidente che unico giudice dell’operato di CasaPound a Todi siano i cittadini, e non il Partito Democratico”.
“Ed è proprio dai cittadini che ci giungono quotidianamente opinioni di apprezzamento e solidarietà, anche dopo il comunicato del PD. Mi viene quindi spontaneo pensare che anche il Partito Democratico potrebbe ascoltare le opinioni di quegli stessi tuderti, ovvero che il PD farebbe bene a riflettere sui motivi per cui è stato mandato all’opposizione dagli elettori a Todi, piuttosto che sindacare attività e battaglie di CasaPound Italia”.

Dic 14

DE VIVO: ” CERCHERO’ DI INTERVENIRE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO CIVICO CHE HO L’ONORE DI RAPPRESENTARE”,INTERVENTO DI ROBERTO DE VIVO

 

Dall’immagine, scattata  mercoledì 13 dicembre alle ore 15.20 del pomeriggio, da un residente locale della zona di cappuccini di Todi, si possono osservare chiaramente mostruose e fluide quantità di fumi che devastano la zona suddetta. Nella stessa località, grazie anche all’attuale amministrazione comunale, sta per essere realizzato un impianto di depurazione cittadino adeguato a un bacino di circa 18.000 unità. E’ evidente a tutti lo stato ambientale in cui incombe il territorio e i residenti che ne fanno parte: nonostante ciò l’attuale assessore all’ambiente del comune, anche se in campagna elettorale promise di spostare il depuratore da quella zona, oggi dichiara ufficialmente la purezza della qualità dell’aria di cui sopra.

Sembra il solito paradosso all’italiana. Proprio per questo motivo cercherò diintervenire direttamente, attraverso il movimento civico che ho l’onore di rappresentare, rispetto la verifica della qualità dell’aria a cui l’assessore si riferisce:  mi impegnerò a capire, insieme a enti/associazioni che si occupano di prevenzione ambientale, se ciò che afferma l’amministrazione comunale sia adeguato alle condizioni reali dell’area sopracitata. Nel frattempo sono vicino a tutti quei cittadini che da anni assistono a tale “spettacolo.

Dic 14

Iniziativa del Comitato Regionale Umbria. Intervengono psicologi, insegnanti e nutrizionisti PERUGIA, L’IMPORTANZA DELL’ESERCIZIO FISICO NELL’INCONTRO DI OPES ITALIA ‘Movimento è salute…a tutte le età’ : venerdì 15 dicembre alle ore 16,00 al Cva di Ponte San Giovanni.

 

Si svolgerà venerdì 15 dicembre a Perugia, al Cva di Ponte San Giovanni, un incontro dal titolo ‘Movimento è salute…a tutte le età’. L’appuntamento, che inizierà alle 16, è organizzato dal Comitato Regionale Umbria di Opes Italia, ente di promozione sociale e sportiva, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale di Perugia.

L’evento, al quale parteciperanno Leonardo Varasano e Lorena Pittola, rispettivamente presidente e vicepresidente del Consiglio comunale di Perugia, Emanuele Prisco, assessore allo sport del Comune di Perugia, e Pier Francesco Quaglietti, presidente del Comitato Regionale Umbria Opes Italia, intende analizzare alcuni aspetti del ruolo e dell’importanza dell’esercizio fisico per tutte le persone, indipendentemente dalla loro età.

Per illustrare quindi alcuni aspetti che si compendiano con l’attività fisica, interverranno la psicologa Giulia Guidotti; Ettore Iorio, chinesiologo e insegnante di educazione fisica; e Pierangelo Torquato, biologo nutrizionista del dipartimento di Scienze farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia.

Dic 14

ITTS ‘VOLTA’, STUDENTI DEL FGC DENUNCIANO AULE GELIDE E INFILTRAZIONI

“Anche all’Itts ‘Alessandro Volta’ di Perugia, istituto molto rinomato tra i tecnici del Perugino, sono bastati pochi giorni di maltempo per far sì che entrasse acqua dalle finestre o nelle pareti dell’ala più vecchia dell’edificio”. È la denuncia che arriva dagli studenti del Fronte della gioventù comunista che nella mattina di giovedì 14 dicembre hanno protestato fuori dall’ingresso della scuola contro le politiche del governo per denunciare le infiltrazioni e la situazione delle aule e dei laboratori freddi. “I riscaldamenti nei laboratori sono assenti da anni – spiega Emiliano, studente e militante del Fgc all’Itts –, le aule sono gelide ed è bastato un acquazzone per far entrare l’acqua nella parte vecchia dell’edificio. La condizione che noi studenti delle classi popolari ci troviamo a vivere è il frutto di anni di tagli sull’istruzione, che tutti i governi hanno portato avanti per rispettare i vincoli imposti dall’Unione Europea”. “Non possiamo continuare a stare al gelo nelle classi – continua Emiliano –, non possiamo aspettare che cada anche a noi il soffitto in testa, come è già successo in altre scuole d’Italia. Non possiamo più stare a guardare di fronte a questi episodi pericolosi per studenti e lavoratori della scuola. Ma d’altronde la sicurezza degli studenti non sembra essere nell’agenda del governo: mentre le scuole crollano letteralmente a pezzi, ci spediscono in alternanza scuola-lavoro come manodopera gratuita per le imprese, che fanno profitto sul nostro lavoro non pagato. Lottiamo per una scuola di qualità, pubblica e gratuita, fatta a misura degli studenti”.

Dic 14

ORDINANZA ANTIACCATTONAGGIO. AD OGGI EMESSE ZERO SANZIONI,Comunicato stampa Todi Civica

 

Da nostra verifica risulta che ad oggi, dopo oltre tre mesi, le sanzioni amministrative emesse a soggetti intenti a fare accattonaggio sono pari a zero. Risulta pertanto che né il corpo di polizia locale nè altre forze dell’ordine del territorio abbiano individuato un solo caso per applicare le sanzioni previste dall’ordinanza antiaccattonaggio, emessa dall’amministrazione comunale per contrastare un fenomeno che, evidentemente, sembrava tale da dover prevedere un apposito provvedimento amministrativo. In questi mesi abbiamo più volte segnalato pubblicamente come il fenomeno l’accattonaggio persista in alcune zone della città, ma senza riscontri conseguenti. Questo può significare due cose, o la questione non è percepita come un problema e, pertanto, si è emesso un atto amministrativo di cui non vi era necessità, o l’ordinanza  non consente alle forze di polizia di apllicare il provvedimento sanzionatorio, se non in casi limite, che tuttavia, come dimostrato dai numeri, non sussistano. Risulta infatti poco credibile che la semplice emissione dell’ordinanza abbia di per sè represso il fenomeno, al punto da non doverla applicare nemmeno una volta!
Abbiamo apprezzato la volontà dell’amministrazione nel prevedere misure di contrasto ad un fenomeno che certamente non qualifica la città, svilisce la dignità umana di chi la esercita ( a prescindere dalle ragioni che lo portano a chiedere elemosine)  e che, in alcuni casi, può generare anche situazioni “complesse” per i cittadini. Tuttavia i risultati presentano un quadro che, come previsto, si è rivelato solo uno spot politico, iniziato e finito con l’emissione dell’ordinanza. Uno spot che, in concreto, a poco è  servito e, riteniamo, a poco servirà.
Todi Civica

Dic 13

NEL NATALE AL QUASAR VILLAGE PROTAGONISTA LA MUSICA CON CRISTINA D’AVENA

Prosegue sul filo conduttore della musica ‘Natalissimo’, il cartellone natalizio del Quasar Village di Ellera di Corciano. Un’eccezionale special guest, Cristina D’Avena, sorprenderà il pubblico di tutte le età mercoledì 20 dicembre dalle 17 intonando le sigle più belle dei cartoni animati degli anni ’90. La cantante presenterà anche il suo nuovo album ‘Duets – Tutti cantano Cristina’ e sarà disponibile per autografi e foto ricordo.

Altro grande spettacolo musicale per il centro commerciale che ospiterà la scuola di musica Newsic di Corciano sabato 16 dicembre alle 16. Allievi e insegnati dell’accademia intratterranno gli ospiti della struttura con esibizioni dal vivo, presentando brani natalizi del proprio repertorio.

Sempre in tema melodico, si potrà ammirare tutti i giorni fino al 7 gennaio, ‘Habby’, un suggestivo albero luminoso di 23 metri che quattro volte al giorno (alle 17,18,19 e 20) verrà accompagnato da spettacoli di luce e musica.

“Alla nostra proposta – ha spiegato la direttrice del centro commerciale Tiziana Zetti – si stanno aggiungendo eventi che propongono i negozi in maniera spontanea”. Sabato 16 dicembre, infatti, due appuntamenti alle 16. All’Isola dei tesori sarà protagonista Massimo Perla, l’addestratore di Rex, il cane poliziotto della serie tv che porta il suo nome, che proporrà dimostrazioni di agility dog e darà consigli da non perdere. Il King Sport, invece, ospiterà la splendida modella calabrese Cristina Buccino reduce dall’Isola dei Famosi di qualche anno fa.

Quindi non solo musica al Quasar Village, ma un dicembre ricco di appuntamenti. Ai bambini è dedicato, sabato 16 e domenica 17 alle 16, il laboratorio gratuito ‘Cade la neve per i più piccoli’, dove i più piccini si cimenteranno nella costruzione di ‘boule de neige’ (palle di neve) con bicchieri e fogli colorati, grazie all’aiuto degli intrattenitori del Joka village.

In galleria tornano (sabato e domenica ma anche il 23 dicembre) le ‘Magiche storie di babbo e mamma natale’, uno spettacolo itinerante e interattivo, dove i due personaggi proporranno giochi e racconti per intrattenere il pubblico di adulti e bambini.

È aperta, inoltre, fino al 31 gennaio, la grande pista di pattinaggio sul ghiaccio (nei giorni feriali dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21, nei festivi dalle 10 alle 21). Sul sito www.quasarvillage.it è possibile scaricare il coupon che dà diritto a due euro di sconto sulla tariffa di 60 minuti.  Un’altra iniziativa nell’area esterna della struttura sono i mercatini di Natale, dove tantissime idee regalo aspettano i clienti del centro commerciale, tutti i giorni fino al 24 dicembre ( nei festivi dalle  10 alle 19, nei prefestivi dalle 10 alle 20).

Dic 13

Maran: oltre 100 lavoratrici e lavoratori davanti ai cancelli con Cgil, Cisl e Uil

 

Chiedono garanzie sul futuro di un’azienda fondamentale per Spoleto e per l’Umbria e chiedono anche l’immediato pagamento di tutte le spettanze arretrate, per poter affrontare il Natale con un po’ di serenità in più: stamattina oltre 100 lavoratrici e lavoratori della Maran Spa di Spoleto, importante azienda del settore riscossione crediti, hanno manifestato insieme a Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uilcom Uil, davanti ai cancelli della sede aziendale in zona Santo Chiodo. Una protesta molto partecipata che precede di qualche giorno l’importante incontro già fissato con l’azienda per il 15 dicembre. “Lì ci aspettiamo le risposte che anche oggi con questo presidio i lavoratori della Maran chiedono con forza – hanno affermato i rappresentanti dei tre sindacati – in caso contrario sono già proclamati due giorni di sciopero per il 18 e 19 dicembre e certamente, vista la risposta di oggi, la partecipazione sarà massiccia”.

Al presidio, insieme ai rappresentanti di Filcams, Fisascat e Uilcom (Cristina Taborro, Simona Gola e Paolo Pierantoni) hanno partecipato anche Vincenzo Sgalla, segretario generale della Cgil dell’Umbria, e Ulderico Sbarra, segretario generale della Cisl dell’Umbria, che hanno sottolineato come “una soluzione positiva della vertenza Maran sia fondamentale per invertire il piano inclinato su cui l’Umbria continua a scivolare”. Presente, inoltre, anche l’amministrazione comunale, con la vicesindaca Elena Bececco, facente funzioni di sindaco, dopo la morte domenica scorsa di Fabrizio Cardarelli. E propio al primo cittadino scomparso, che aveva seguito sempre da vicino e in prima persona gli sviluppi della vertenza Maran, è andato il commosso saluto di lavoratrici, lavoratori e rappresentanti sindacali presenti al presidio.
Uffici stampa CGIL – CISL – UIL Umbria

Dic 12

COMUNICATO STAMPA PARTITO DEMOCRATICO TODI

 

NO, non si può.
Non si può tacere di fronte alle dichiarazioni di Carla Spagnoli, presidentessa del Movimento per Perugia, sulla manifestazione Casapound prevista a Perugia. Non si può tacere perché due sono gli errori che la Spagnoli commette. Il primo, relativo alla legittimità o meno della manifestazione di Casapound; il secondo, relativo al giudizio sul lavoro che Casapound svolge a Todi.

Per prima cosa, fortunatamente e non a caso, in Italia ognuno ha il diritto di manifestare le proprie idee. Idee che però devono conciliarsi con la Costituzione Italiana e i suoi principi democratici. Vale la pena ricordare che uno dei più importanti valori su cui si basa lo Stato Italiano, insieme alla tanto osannata Italianità, è l’antifascismo.
Non si tratta di condividere o non condividere un legittimo pensiero, perché legittimo non è. E non è la sinistra a stabilirlo né tantomeno il Partito Democratico: è la Costituzione Italiana.

Su una cosa la Spagnoli non si sbaglia: l’antifascismo è diventato un valore soltanto di sinistra, purtroppo. Alla manifestazione di sabato scorso a Como contro gli estremismi, organizzata dal Partito Democratico, erano presenti CGIL e ANPI, tra gli altri, non perché difensori di una democrazia a senso unico, ma perché difensori di una democrazia che oggi consente alla Spagnoli e a molti altri di manifestare liberamente il proprio pensiero. Democrazia e fascismo non si conciliano, e ci auguriamo di non dover spiegare il perché.

Perché la Spagnoli e il suo movimento non hanno manifestato o formalmente aderito alla Manifestazione di Como? Era una manifestazione contro gli estremismi! Non aderire significa essere favorevoli agli estremismi in ogni loro forma, giusto?

Per quanto riguarda la nostra Todi, informiamo la signora Spagnoli che il Consigliere Comunale di Casapound Andrea Nulli non sta svolgendo un ottimo lavoro, tutt’altro.

Il Consigliere Nulli sarà ricordato, ad esempio, per il primo atto da lui presentato in Consiglio Comunale rivolto alla chiusura dei Centri di Accoglienza dei Rifugiati Politici a Todi. Non proprio un grandissimo biglietto da visita!

Il primo atto votato da Andrea Nulli in Consiglio Comunale, invece, prevede di affidare a un’azienda privata la riscossione dei debiti in seguito alla chiusura immediata di Equitalia stabilita dal governo Renzi e non dalla destra. Dopo anni di battaglie contro Equitalia finalmente Casapound poteva scegliere di lasciare un segno. Ha scelto di votare contro le sue battaglie di sempre.

Tra i molti atti votati da Andrea Nulli in Consiglio Comunale c’è l’istituzione della tassa di soggiorno a Todi e la diminuzione della TARI per tutte le famiglie con almeno 3 figli, senza distinzioni di reddito. Con questa ultima determinazione non c’è distinzione se si guadagna 1 000 000 euro l’anno o si dichiara 5000 euro di ISEE: l’importante è avere sopra a tre figli!
Ultimo, ma forse il migliore provvedimento votato, prevede una sport card per l’utilizzo gratuito degli impianti sportivi comunali alle famiglie in difficoltà, ma non tutte, soltanto quelle che risiedono a Todi da almeno 5 anni.

Non sembra proprio un ottimo lavoro. Ci si chiede: non sarebbe meglio mettere in campo atti amministrativi concreti per le famiglie in difficoltà piuttosto che fare la raccolta alimentare Natalizia con la tartaruga di Casapound solo per raccogliere qualche voto in vista delle prossime elezioni politiche?

PARTITO DEMOCRATICO TODI

Dic 12

Presentazione progetto IGP Pampepato

Continuano i lavori del gruppo “Produttori Pampepato di Terni” per la promozione di uno dei prodotti tipici più importanti della provincia il Pampepato di Terni.

Il prossimo venerdì 15 dicembre alle ore 11.30 presso la Sala riunioni della Biblioteca Comunale di Terni (BCT) il gruppo Produttori Pampepato di Terni intende presentare al territorio e alla stampa il lavoro che porterà la certificazione IGP a questo prodotto della tradizione dolciaria.

Il progetto vede il lavoro congiunto di diversi soggetti del territorio, i produttori (pasticcerie e panifici), la Camera di commercio di Terni, Confartigianato Imprese Terni, Coldiretti Terni, 3A – Parco tecnologico Agroalimentare dell’Umbria. Saranno invitati a partecipare anche Confcommercio Umbria e l’Accademia italiana della Cucina.

 All’evento, da svolgersi come conferenza stampa, oltre a tutti i soggetti promotori verranno invitati Marzia Spadini nutrizionista per evidenziare i valori nutrizionali del Pampepato, Daniele Nardi esperto in alimentazione salutista e due cantine del territorio, Zanchi e Barberani che insieme a dei Sommelier proporranno una degustazione di vini in abbinamento al Pampepato.

In attesa di incontrarvi il 15 e a disposizione per ogni chiarimento, si porgono cordiali saluti.

Post precedenti «