Lug 21

AL NARNIA FESTIVAL IN SCENA IL TEATRO, L’OPERA E LA SOLIDARIETÀ

 

C’è spazio per il teatro, l’opera e la solidarietà nei prossimi appuntamenti del Narnia Festival, nel vivo della sua settima edizione. La kermesse, ideata e diretta dalla pianista Cristiana Pegoraro, spazia tra diverse forme d’arte sul filo conduttore della musica e proporrà eventi fino a domenica 29 luglio tra Narni, Terni, Orvieto, Acquasparta, Amelia e San Gemini.

Lunedì 23 luglio alle 21.30 il teatro comunale Giuseppe Manini ospiterà ‘La figlia di Debussy’, spettacolo teatrale musicale nel centenario dalla scomparsa del compositore francese, tratto dal romanzo di Damien Luce, di e con Gaia Vazzoler (pianoforte), Claudia Natale (voce recitante) e con il soprano Claudia Toti Lombardozzi. “Attraverso gli occhi di una bambina, la figlia di Debussy – ha spiegato Cristiana Pegoraro –, conosceremo la figura di un padre gigantesco, il più grande e rivoluzionario compositore di Francia, ma anche del ‘papino’ tanto amato. A un anno dalla morte di Debussy, la figlia decide di riviverne la memoria suonando ogni giorno la sua musica e raccontandoci, tra note e ricordi, la poesia della vita accanto a un uomo fuori dal comune”. Nella giornata di martedì 24 luglio, alle 21.30, mentre a Sangemini, nella Chiesa di San Francesco, risuoneranno le note de ‘La chitarra attraverso i secoli’, un viaggio musicale da Bach ai ritmi brasiliani, nella cattedrale di Amelia andrà in scena ‘A night at the Opera’. Lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria del baritono Christopher Maltmann dal Metropolitan di New York e proporrà le più belle arie d’opera da Mozart a Puccini, da Verdi a Bizet. Arriva poi, mercoledì 25 luglio, alle 21.30 al San Domenico Auditorium Bortolotti di Narni, ‘Cristiana & Friends’, un appuntamento molto caro al festival, voluto dalla stessa Pegoraro che da anni si dedica a sostenere diverse organizzazioni internazionali nelle loro cause umanitarie. Il concerto quest’anno sarà a favore della Fondazione Gigi Ghirotti Onlus, il cui scopo è favorire il miglioramento della qualità della vita delle persone malate di tumore e delle loro famiglie, e vedrà esibirsi Cristiana Pegoraro al pianoforte, Paolo Piomboni e Joseph Gold al violino, Luca Sanzò alla viola, Marit Sjödini al violoncello e Per Johansson al clarinetto. Special guest dell’evento l’imitatrice e attrice Emanuela Aureli e il segretario generale del Coni Carlo Mornati che saranno insigniti del premio Narnia Festival-Leone d’argento alla carriera. Nell’ambito della serata la Fondazione Gigi Ghirotti onlus fregerà Narni del titolo di ‘Città del sollievo’.

Proprio a Narni nella Chiesa di Santa Maria Impensole o al San Domenico-Auditorium Bortolotti, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 18, si svolgono i concerti della serie ‘Classica Young’ di giovani artisti esordienti e degli allievi del campus internazionale di alto perfezionamento del Narnia Festival.

Lug 21

È stata inaugurata una ulteriore fontanella per l’erogazione di acqua pubblica installata a Pantalla di Todi.

 


L’impianto si trova a Pantalla, nei pressi della Palazzina Comunale.

Al taglio del nastro erano presenti il Sindaco di Todi Antonino Ruggiano, il Presidente del Consiglio Comunale Raffaella Pagliochini, il Vicesindaco Adriano Ruspolini, l’Assessore ai Lavori Pubblici ed alla Urbanistica edilizia Moreno Primieri, l’Assessore al bilancio ed alla sanità Elena Baglioni, l’Assessore allo Sport Claudio Ranchicchio e, per Umbra Acque, il Presidente Gianluca Carini e l’Amministratore Delegato Tiziana Buonfiglio.

L’iniziativa continua a portare avanti il “Progetto Fontanelle” promosso da Umbra Acque in collaborazione con la Regione Umbria, l’ATI 2 e, in questo caso, il Comune di Todi,  che è volto a favorire la installazione e la gestione di moderni erogatori automatici di acqua pubblica proveniente dall’acquedotto.

La fontanella è stata realizzata da Umbra Acque, che si occuperà anche della gestione e manutenzione dell’impianto. Il Comune di Todi ha messo a disposizione l’area pubblica in cui è stato posizionato il nuovo punto di erogazione.

“Un altro piccolo – grande passo in avanti della nostra città, che continua a crescere giorno dopo giorno – ha affermato il Sindaco Antonino Ruggiano – spiegando come la attenzione alle frazioni sia una delle chiavi fondamentali per la amministrazione del Comune di Todi. Il “Progetto Fontanelle” sta riscuotendo un grandissimo successo nel nostro COmune, che ha visto la erogazione negli altri due punti già installati, di oltre tre milioni di litri di acqua, tra gassata e naturale. Significative le ricadute positive per l’ambiente: l’acqua distribuita ha consentito di risparmiare la distribuzione in commercio di oltre 1.300.000 bottiglie, per un peso totale di plastica di circa 400 quintali”

La grande attenzione all’ambiente è stata sottolineata anche dal Presidente di Umbra Acque Gianluca Carini e dall’Amministratore Delegato Tiziana Buonfiglio”

La fontanella eroga acqua naturale, gassata e refrigerata proveniente dall’acquedotto comunale al costo di 5 centesimi per ogni litro e mezzo.

L’impianto sarà in funzione tutti i giorni dalle ore 7 alle 23. Il pagamento può essere effettuato direttamente presso l’erogatore oppure attraverso chiavette che prevedono una cauzione di 5 euro e anch’esse ricaricabili presso la fontanella.

Il Progetto ha la finalità di promuovere il consumo consapevole e responsabile della risorsa idrica dell’acquedotto pubblico, salvaguardando al contempo l’ambiente che ci circonda. L’iniziativa, infatti, si propone la riduzione dell’uso delle bottiglie di plastica che successivamente diventano rifiuti altamente inquinanti. Inoltre, l’utilizzo di questa acqua e di quella del rubinetto in genere, realizza un consumo c.d. a “chilometro zero”, in quanto si valorizza la buona acqua dei nostri territori evitando il trasporto su gomma delle acque minerali imbottigliate e quindi l’immissione in atmosfera di anidride carbonica.

Lug 20

VIABILITÀ: “TERNI-RIETI, RIAPRE UNA SUPERSTRADA A DUE CORSIE COSTATA QUANTO UN’AUTOSTRADA” – NOTA DI ANDREA LIBERATI (M5S)

 

“Grazie anche alle concrete attenzioni del
Ministero diretto da Danilo Toninelli, riapre la Terni-Rieti, dopo un blocco
sui cui motivi, inizialmente, si era registrato qualche imbarazzo di troppo
da parte di ANAS, auspicabilmente non in difesa della castina che progettò e
riprogettò, parzialmente eseguì, parzialmente collaudò questa discussa
incompiuta”: lo afferma il consigliere regionale del Movimento 5 stelle
Andrea Liberati che annuncia la futura consegna al Ministero delle
infrastrutture e alla stampa di uno specifico dossier con le “anomalie”
relative alla costruzione di questa importante arteria stradale.

“Siamo in attesa – aggiunge – di interventi risolutivi su problemi che,
come per le rampe di Terni EST, le gallerie Tescino e Valnerina, non dovevano
nemmeno lontanamente presentarsi. Ora però ci sarà un salto di qualità: al
riguardo, tra pochi giorni, dimostreremo per tabulas come ogni chilometro di
questa superstrada a due corsie sia incredibilmente costato quanto
un’autostrada a quattro, con il raddoppio degli importi previsti e tanto
altro.
La Terni-Rieti è stata voluta scientemente laddove è oggi, mentre si erano
già spesi decine di milioni su un diverso tracciato, parzialmente realizzato
e collocato al centro della Conca Ternana. Una superstrada fatta invece
passare sotto una discarica siderurgica, tagliando poi la pregiata Valnerina,
proprio a un passo dalla Cascata delle Marmore e infine volendo  congelare o
spostare addirittura l’alveo del fiume Velino, per poi ovviamente
riprogettare tutto e comunque lasciare le cose ancora a metà, quasi 15 anni
dopo l’assegnazione della gara. Una vergogna assoluta, meritevole di ben
altri approfondimenti”.

Lug 20

TODI SAGRANTINO CUP 2018

 

Al via l’Edizione 2018 del Gran Premio Mongolfieristico d’Italia , negli ultimi anni anche conosciuto come Sagrantino CUP. Da quest’anno la centralità torna a Todi con il nome TODI SAGRANTINO CUP, e vedrà la partecipazione di ben 90 equipaggi da tutto il Mondo. Rimangono coinvolte anche le Città di Montefalco e Gualdo Cattaneo, creando un coinvolgimento di respiro più regionale per la manifestazione. Si partirà Domenica 22 Luglio con i voli e gli eventi collaterali che andranno avanti sino al 5 Agosto. L’organizzazione è ancora una volta a cura dell’inossidabile Ralph Shaw, che ha voluto fortemente, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, riportare a Todi i magnifici palloni volanti, e con essi un importante indotto turistico ed enogastronomico, oltre ad una pubblicità mondiale a Todi. Per ben 5 mattine le Mongolfiere decolleranno da Todi, variando la sede di partenza tra Pontenaia e Pantalla a seconda di come spirerà il vento. Poi l’evento clou lo avremo Venerdì 3 Agosto, quando in Piazza del Popolo si terrà lo spettacolo in notturna con le mongolfiere gonfiate direttamente nel cuore della nostra città.
Si tratta di uno dei tantissimi eventi in svolgimento in questo 2018 anno di crescita, sviluppo e rilancio per la Città di Jacopone.

L’Amministrazione Comunale

Lug 20

COMMISSIONE ANTIMAFIA: “IMPEGNATI PER TRASPARENZA DELLA NORMATIVA REGIONALE SUGLI APPALTI E PER FARE DELLA PA UMBRA UNA CASA DI VETRO NELLE PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE” – NOTA DEL PRESIDENTE LEONELLI

 

Il consigliere regionale Giacomo Leonelli (Pd), presidente della Commissione consiliare d’inchiesta su criminalità organizzata e infiltrazioni mafiose.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Seguiamo con interesse e con la dovuta
attenzione il bilancio dell’attività della Direzione Investigativa Antimafia
in Umbria, oggetto della relazione del ministro dell’Interno al Parlamento.
Sarò impegnato con le istituzioni regionali per assicurare sempre maggiore
trasparenza in materia di appalti e per rafforzare con strumenti attuali e
stringenti la cultura della legalità”. Lo afferma il presidente della
Commissione consiliare d’inchiesta sulla criminalità organizzata, Giacomo
Leonelli (Pd).

“L’Umbria – sottolinea Leonelli – ha rappresentato nel tempo un modello
rispetto alla trasparenza e alla legalità, anche grazie alla gestione, in
completa autonomia, della ricostruzione post sisma del ’97. Oggi, a maggior
ragione, alla luce dei dati che ci vengono presentati, è importante
consolidare un presidio sul territorio. Proprio per questo – prosegue –
abbiamo proposto prima, e reiterato in questi giorni, la richiesta da parte
della Commissione d’inchiesta regionale che presiedo e dell’Osservatorio
regionale sulla criminalità organizzata e l’illegalità di un incontro
congiunto con la commissaria straordinaria per la ricostruzione, on. Paola De
Micheli. Contestualmente – spiega – siamo impegnati nell’aggiornamento
della legge regionale che, da un lato, disciplina il contrasto e la
prevenzione al crimine organizzato e di stampo mafioso e, dall’altro,
promuove la cultura della legalità con l’obbiettivo di giungere a una delle
normative più avanzate d’Italia”.

“Vogliamo dare – precisa Leonelli – risposte sempre più efficaci sul
tema degli appalti e sulla trasparenza delle procedure di assegnazione, per
rendere la PA regionale una casa di vetro. Qualche giorno fa – conclude –
abbiamo promosso un incontro con gli uffici tecnici e legislativi
dell’Assemblea legislativa e della Giunta regionale, per mettere in campo
una serie di proposte operative che abbiamo discusso nella odierna seduta di
Commissione, per dotarci di strumenti sempre più stringenti e trasparenti,
compatibilmente con quelle che sono le competenze legislative regionali”.

Lug 20

Risparmiati € 18.254,68 per l’acquisto di Energia Elettrica nei primi 5 mesi dell’anno

 

Registrati risparmi per € 18.254,68 nei soli primi cinque mesi del rientro nella convenzione Consip e l’uscita dal contratto con Hera Comm Salvaguardia S.r.L. e le volture ad Enel Sole di alcuni pod della Pubblica Illuminazione ancora rimasti in carico al Comune.

L’operazione è stata portata a termine dopo una accurata indagine del Servizio LLPP sul mercato libero che ha permesso di accertare la disponibilità di Enel Energia, quale soggetto vincitore della gara Consip, per la fornitura di elettricità diversa da quella destinata alla pubblica illuminazione.

Con l’adesione alla Convenzione Consip energia elettrica 14, lotto n. 5, oltre a risparmi fino al 30% dei costi di energia elettrica, va sottolineato l’ulteriore vantaggio di avere, grazie all’impegno del personale del settore, monitorato oltre 112 pod ed effettuato una ricognizione dei contatori a carico del Comune, con una puntuale verifica dello stato di mantenimento di quelli riguardanti le scuole.

A tale riguardo una maggiore agevolazione si avrà con la fornitura delle scuole, che prevede uno sgravio fiscale del 10%.

Più in dettaglio fino a maggio 2018 ci sono stati risparmi di € 12.038,81 per economie derivanti dal nuovo contratto con Enel Energia per le utenze di uffici e scuole, oltre ad € 6.215,87 per il trasferimento di punti luce della pubblica illuminazione ad Enel Sole.

Occorre ricordare che dal 2012 il Comune di Todi aveva conferito tutte le utenze alla società di gestione Gala S.p.A. la quale, per sue inadempienze contrattuali, si era vista risolvere il contratto con la società di trasporto di energia elettrica E-Distribuzione S.p.A. e quindi messa nell’impossibilità di fornire energia elettrica. Ciò aveva comportato l’attivazione, da parte del Comune, del Servizio di Salvaguardia con Hera Comm Salvaguardia S.r.L. rivolto ai soggetti morosi e quindi con tariffe molto più elevate di quelle applicate sul mercato libero.

Si tratta di un notevole risultato sul fronte del risparmio di denaro pubblico, che potrà essere impiegato per migliorare servizi da erogare ai cittadini.

l’Assessore

Moreno Primieri

Lug 20

Comunicato Stampa Partito Democratico Todi

 

Abbiamo seguito con molta attenzione e apprensione le ultime vicende che vedono protagonista (ancora una volta!) l’Assessore alla Famiglia del Comune di Todi. In poco più di un anno la Dott.ssa Marta – che ci ha abituato sin da subito ad iniziative preoccupanti e tutt’altro che condivisibili – non è riuscita a mettere in campo nessuna idea di sviluppo sociale in grado di fornire e garantire risposte ai bisogni sempre più crescenti del nostro territorio.

L’ultima vicenda a vederla protagonista riguarda una gara per “l’assegnazione del servizio di accompagnamento scolastico su scuolabus rivolta esclusivamente ad associazioni di volontariato” che esclude inderogabilmente tutte le aziende che hanno al loro interno contratti di riferimento e personale regolarmente inquadrato e retribuito.

E allora sono tre le questioni che la Dott.ssa Marta – e l’intera Amministrazione Comunale – nascondono sotto la sabbia.

La prima.Il Comune di Todi garantisce il servizio di accompagnamento a bordo degli scuolabus da sempre avvalendosi di collaborazioni con il terzo settore. Il servizio è, ovviamente, uno dei più delicati poiché coinvolge bambini di età compresa tra i tre e i dieci anni. Ciascun accompagnatore diventa responsabile– più o meno – di una ventina di bambini per circa un’ora ad ogni servizio svolto. E allora la domanda nasce spontaneaIl bando prevede delle garanzie, dei requisiti di partecipazione specifici per lo svolgimento del servizio? Assolutamente no!

La seconda.Nel servizio di accompagnamento, attualmente, sono coinvolte circa venti donne con regolare copertura contrattuale di lavoro che le tutela, ad esempio, in caso di malattia, infortunio e maternità. Per la maggior parte di questi venti donne il servizio rappresenta l’unica o la principale fonte di reddito. Per chiarezza, stiamo parlando di persone che svolgono un’attività lavorativa che va da un minimo di un’ora a un massimo di quattro ore al giorno. E anche qui, allora la domanda nasce spontanea: Il bando prevede delle garanzie per queste lavoratrici? Assolutamente no! Quali garanzie possono essere offerte a queste donne lavoratrici se, di fatto, il servizio di accompagnamento scolastico passa da essere considerato “mansione lavorativa” ad attività di volontariato?

E allora arriviamo alla terza questione. Si può decidere che un’attività lavorativa non venga più considerata tale? Si può dire a venti lavoratrici che, da Settembre, non andranno a lavorare ma a prestare attività di volontariato? Sappiamo bene che questa scelta riduce nella sostanza la spesa del 40%. Non si può risparmiare altrove? Per esempio sui contributi dati a pioggia ad associazioni che, a Todi, organizzano esclusivamente serate o divertimento?Perché a pagare il prezzo dei tagli di bilancio devono essere sempre le classi sociali più deboli?

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza alle lavoratrici coinvolte impegnandoci a mettere in atto quanto necessario per chiedere una sospensione immediata del bando di gara.

Partito Democratico Todi

Lug 19

Comunicato stampa MoVimento Tuderti 5 Stelle

Apprendiamo con disappunto che il Comune di Todi ha concesso il proprio Patrocinio per la serata finale di un evento che si svolgerà il 28-07-2018 in Piazza del Popolo e che vedrà come ospiti della serata due personaggi  molto discutibili.
La storia Tuderte ci insegna che il Patrocinio non viene concesso sempre, a prescindere, perciò ci chiediamo: ma come è possibile anche solo pensare di favorire  individui che nonostante siano  stati accusati, processati e condannati per numerosi reati,  perseverano  sulla scena pubblica?   E offrirgli  un palco di tutto rispetto  come la nostra Piazza più grande ?
Per uno di questi soggetti, che si è ben destreggiato  fra estorsioni aggravate, evasioni fiscali, detenzione ed uso di denaro falso e molto altro,  è stata chiesta recentemente la revoca dell’affidamento terapeutico ed il rientro in carcere.  Ma in un mondo che gira in fretta, uno così è da imitare!
E’ veramente grave che il Gonfalone del nostro Comune, legato indissolubilmente e onorabilmente alla storia della città che rappresenta, possa essere così oltraggiato nei suoi principi cardine, di giustizia e onestà.
Cosa diciamo ai nostri bambini, ai nostri ragazzi, che già pagano lo scotto di vivere in una società fondata sull’apparire e sulla ricerca spasmodica del godimento immediato?
Che modelli  vogliamo proporgli, come rafforzarli? Gli diciamo che nella vita è bello, lecito, consigliato, far parlare di sé ad ogni costo? Rubare, truffare, estorcere, usare violenza? Che il carcere è da provare?
Ma sì, che si diventa famosi.  Al punto che, anziché scontare una pena  come tutti gli altri , si può girellare per l’Italia di piazza in piazza .
I procedimenti giudiziari, le indagini, la latitanza, le fughe, guidare senza patente, arricchirsi senza merito alcuno, fanno  FIGO/A!
In un periodo a rischio per i valori umani, di deriva educativa secondo qualcuno, una comunità ADULTA, che dovrebbe rappresentarci  tutti, invece di concentrarsi sui reali problemi della propria città e fare scelte oculate, “sponsorizza” eventi di basso livello,   dichiarando pure la propria disponibilità alla concessione di un contributo economico (dlg 202).
Che vergogna! Che leggerezza senza possibilità di appello!
Eppure sappiamo, e ne andiamo orgogliosamente fieri che il nostro territorio vanta presenze “naturali” e “naturalizzate” di massimo livello, delle eccellenze nei molteplici campi dell’ agire umano, compreso quello artistico ed espressivo nel senso più ampio e nobile .
Ci auguriamo che, rispetto  a queste personalità e alle loro idee, iniziative e progetti   l’Amministrazione non debba creare impedimenti di sorta.
E, dopo questa ulteriore situazione di disagio, per l’ennesima volta, torniamo a chiedere che venga regolamentato il rapporto fra associazioni-persone giuridiche ed Amministrazione Comunale.
MoVimento  Tuderti  5 Stelle

Lug 19

Il consigliere comunale del Gruppo Todi Civica Floriano Pizzichini ha presentato un ordine del giorno sul servizio accompagnamento bambini  

 

Il servizio accompagnamento bambini si affidi a personale qualificato.
L’amministrazione comunale ha indetto una gara per l’assegnazione del servizio di accompagnamento scolastico su scuolabus rivolta esclusivamente ad associazioni di volontariato.
Tale gara esclude tutte le aziende che hanno al loro interno contratti di riferimento e personale regolarmente inquadrato.
Una scelta che dequalifica fortemente un servizio rivolto essenzialmente a bambini e pertanto di particolare rilievo e delicatezza.
In questi giorni le organizzazioni sindacali hanno  avuto vari incontri con l’amministrazione, ma senza alcun esito e riscontro. Per tali motivi il consigliere comunale del Gruppo Todi Civica Floriano Pizzichini ha presentato un ordine del giorno
con il quale chiede alla Giunta comunale di sospendere e rivedere il bando di gara in oggetto, prevedendo una copertura contrattuale adeguata per il personale che sarà chiamato a svolgere il servizio.

Todi Civica

Lug 19

Sottoscritto il contratto con il quale Brian O’Doherty e Barbara Novak concedono a Todi la “Casa Dipinta”

 

 

 

 

 

 

E’ stato sottoscritto il contratto con il quale Brian O’Doherty e Barbara Novak hanno concesso in comodato al Comune di Todi ed alla nostra Città la “Casa Dipinta”.

La sottoscrizione, per conto dei proprietari, è stata fatta da George Tatge, grandissimo fotografo e tuderte di adozione, che ha tanto lavorato per raggiungere questo obiettivo.

La casa, di origine ottocentesca, venne acquistata nel 1975 proprio dall’artista irlandese e dalla moglie, che hanno scelto la nostra Città, per le proprie vacanze e per godere del loro tempo libero, immersi nella natura e nel verde della nostra Regione.

Ed è stato quasi come per miracolo che, immerso nella magica atmosfera di Todi, due anni dopo, nel 1977, Brian, anche per esaudire i desideri di sua moglie Barbara, ha cominciato a dipingere la casa, trasformandola in una straordinaria opera d’arte complessiva.

La “Casa Dipinta”, negli anni è diventata un unicum mondiale, con tutte le pareti affrescate con opere dell’artista e con la riproduzione dell’antico alfabeto Ogham, usato in Irlanda fino al VII secolo.

Il luogo, non solo fisico, dove l’amore dei coniugi O’Doherty e la loro passione per Todi e per l’arte ha trovato la massima espressione.

Per molti anni, la “Casa Dipinta” è stata aperta alle visite di pubblico e turisti solo grazie alla buona volontà di due straordinarie guide tuderti, Elisa Picchiotti e Luca Antonini, e di eroici professori del nostro Liceo.

Da oggi, con il contratto di comodato a favore del Comune di Todi, sarà possibile inserire la “Casa Dipinta” nel circuito degli spazi museali cittadini e mettere a disposizione di tutti questo immenso patrimonio artistico.

Il Sindaco, a nome della intera città, ha inteso ringraziare Brian O’Doherty e Barbara Novak per questo grandissimo regalo e per la opportunità che hanno voluto dare alla nostra città, contribuendo con la loro generosità alla crescita culturale di Todi, sempre più “Città dell’Arte Contemporanea”.

Comune di Todi

 

 

Post precedenti «